Un letto matrimoniale con due cuscini e una grande coperta. Sul letto si trova un vaso con fili d’erba.
© Getty Images

Arredare

Sostenibile e alla moda: materiali naturali in camera da letto

Susanne Loacker

I materiali naturali sono alla moda per una buona ragione: i materiali vegetali e animali vantano il marchio di qualità della natura da millenni. Tra questi, il legno per i letti, il caucciù per i materassi, il bambù per i piumini e la lana vergine per i coprimaterasso. Lasciatevi ispirare dai nostri consigli.

Letto in legno massiccio: zona senza metallo

I letti in legno massiccio di Team7 sono privi di metallo e hanno un design molto filigranato. E grazie ai tradizionali giunti in legno sono molto stabili. «Lunetto» ad esempio, è disponibile in diverse varianti con una testiera in legno o in pelle e in diversi tipi di legno. Le doghe, anch’esse prive di metallo e in qualità bio, si abbinano perfettamente.

Un semplice letto di legno in una camera da letto.

I letti in legno completamente privi di metallo non sono solo naturali, ma vantano anche una bella estetica. Persino le doghe sono completamente in legno sostenibile.

Materasso: prodotto naturale dello psicologo del sonno

Un materasso naturale si abbina perfettamente a un letto completamente in legno. Quello di Samina, un’azienda del Vorarlberg con nove filiali in Svizzera, è realizzato al 100% in caucciù naturale. A proposito, prima di creare la sua azienda il fondatore di Samina era uno psicologo del sonno. Il punto forte del materasso, oltre alla naturalezza e alla sostenibilità: molta flessibilità al punto giusto. Il corpo viene quindi sostenuto esattamente dove serve. Disponibile a partire da circa 630 franchi.

Coprimaterasso: lana vergine della Svizzera

Sul materasso viene posto uno strato di lana vergine, apprezzato soprattutto da chi la notte ama la piacevole sensazione di caldo. Da Alpur i coprimaterasso sono prodotti in Svizzera, naturalmente in lana vergine svizzera. L’imbottitura del coprimaterasso è in lana di pecora e l’esterno, a seconda delle preferenze, è anch’esso in lana o cotone. Disponibile a partire da circa 115 franchi.

Diversi cuscini su un letto di legno. Sotto di essi un copripiumino con un semplice motivo a strisce.

Un coprimaterasso naturale offre una sensazione di morbidezza – senza alcun materiale artificiale.

Piumino 1: imbottitura secondo le preferenze

Per coprirci abbiamo bisogno naturalmente di un piumino di piume, per esempio della Fischer Bettwarenfabrik di Wädenswil, famosa, tra l’altro, per il suo spot pubblicitario di culto.

Raccomandazione della nostra redazione

Per completare l’articolo, i redattori hanno selezionato un contenuto adatto da Youtube. È possibile visualizzarlo e nasconderlo con un clic.

Sono d’accordo con il caricamento di contenuti esterni. In questo modo, i dati personali possono essere trasmessi a terzi. Non abbiamo alcuna influenza sull’entità del trattamento dei dati da parte di terzi. (Ulteriori informazioni sono disponibili nella dichiarazione sulla riservatezza)

La Bettwarenfabrik vende direttamente dalla fabbrica. I clienti hanno la possibilità di assistere all’imbottitura del loro cuscino o piumino in loco e di determinare la quantità di imbottitura. Il fondatore garantisce che le piume lavorate nella sua fabbrica non provengono da animali spennati vivi. Un piumino di piume per l’estate si può acquistare a partire da 170 franchi, mentre il prezzo sale per quelli più pesanti per l’inverno. A proposito, Fischer non produce solo biancheria da letto, ma si occupa anche di lavare i cuscini e i piumini.

Piumino 2: coprirsi con il pelo di cammello

Con il pelo di cammello vengono realizzati piumini molto speciali. Sono più leggeri dei piumini in lana vergine e possono assorbire fino al 30% del proprio peso in acqua – gli esperti li definiscono «idrofili». Per ottenere il pelo di cammello, tra l’altro, non si tosano gli animali, ma si raccolgono i peli che cadono da soli. Dato che i cammelli nel deserto devono sopportare estreme oscillazioni di temperatura, le coperte in pelo di cammello rinfrescano in estate e scaldano in inverno.

Una donna è avvolta in una coperta nel letto.

In estate fa troppo caldo sotto il piumino. Il pelo di cammello assicura una migliore circolazione dell’aria ed è quindi confortevole anche ad alte temperature.

Piumino 3: bambù a letto

Per chi soffre di allergie e anche per i vegani è adatta la coperta in raso di bambù e cotone lavabile a 60 gradi disponibile da Hüsler Nest. Le fibre di bambù sono ricavate dalla radice della pianta. Il bambù è estremamente facile da curare perché nell’industria tessile le sue fibre vengono filate in un filamento continuo. Il bambù ha quindi proprietà simili a quelle della viscosa. È disponibile come coperta estiva (a partire da 275 franchi) e, un po’ più pesante, come coperta per tutto l’anno (a partire da 305 franchi).

Cuscini: addormentarsi con il profumo di cembro

Da secoli l’umanità apprezza il delicato profumo del pino cembro. Dai trucioli di pino cembro vengono realizzate imbottiture per i cuscini, ad esempio, mescolando i trucioli con la spelta. Il cuscino di Waschbär contiene trucioli di pino cembro e spelta in un rivestimento lavabile in cotone biologico. Misura 20 × 50 centimetri e ha un prezzo inferiore ai 30 franchi. Anche le aziende svizzere Smelloh oppure Alpur offrono cuscini in pino cembro.

Copripiumini: pronti per la svolta

I copripiumini a tinta unita di Mary Rose sono disponibili in molti colori vivaci. Sono realizzati in cotone biologico certificato e opportunamente rifiniti con cerniere. Inoltre, l’aspetto particolarmente pratico è la reversibilità della biancheria da letto: per l’estate il lato satinato e setoso, mentre per l’inverno il morbido lato in flanella.

Vista su un letto matrimoniale in legno.

Biancheria da letto reversibile, bellissimi colori e motivi: l’utilizzo di materiali naturali non significa scendere a compromessi sull’estetica e sulla funzionalità.

Conclusione: puntate sulla natura

È soprattutto in camera da letto che per molte persone è importante essere circondati da materiali naturali. La buona notizia: ora si trovano in commercio numerosi bei prodotti naturali che vi lasciano l’imbarazzo della scelta quando arredate. Ci auguriamo che i nostri consigli siano stati per voi fonte d’ispirazione.

Prossima lettura

Sul nostro sito web utilizziamo cookie e strumenti di analisi per migliorare costantemente l’utilizzo del sito da parte degli utenti, in modo da potervi offrire il miglior servizio possibile e personalizzare la pubblicità per voi sul nostro sito e con i nostri partner di marketing. Utilizzando il nostro sito web, l’utente acconsente all’uso dei cookie. Norme più dettagliate sono disponibili nella nostra dichiarazione  sulla tutela dei dati personali.