Costruire e acquistare

Serra in giardino: consigli per la costruzione e la coltivazione

Torben Schröder

Coltivare verdure ed erbe aromatiche in condizioni ottimali, curare fiori esotici, offrire alle piante sensibili un posto dove svernare – una serra in giardino presenta numerosi vantaggi. In questo articolo vi spieghiamo come funziona, quali sono gli aspetti da considerare nella progettazione, se è meglio costruire la serra da soli o acquistarla già pronta, e quali sono le possibilità di coltivazione.

Vista di una serra in un giardino verdeggiante.
© Getty Images

In questo articolo

Come funziona una serra?

Le foglie cadono lentamente dagli alberi e le temperature scendono a pochi gradi sopra lo zero, segnando la fine della stagione del giardinaggio. I fiori sono appassiti, le verdure sono state raccolte, le piante spostate in contenitori resistenti al gelo. L'anno prossimo si ricomincia. È così, a meno che non si possieda una serra. In questo caso valgono regole speciali per quanto riguarda il clima.

La serra è costituita da materiale che consente il passaggio della luce, ad esempio vetro, plexiglas o telo. I raggi del sole penetrano all'interno della struttura e riscaldano l'aria, che non fuoriesce. Per questo la temperatura all'interno è solitamente più calda che all'esterno. Questo effetto favorisce la crescita delle piante. Un secondo grande vantaggio è la resistenza agli agenti esterni come il vento e le precipitazioni.

Vista di una serra. Una signora cura le sue piante.

Tanta luce e temperature piacevoli – in una serra, le condizioni sono davvero uniche.

Come progettare una serra

Indipendentemente dal fatto che vogliate costruire la serra da soli o acquistarne una già pronta, esistono alcuni fattori importanti da considerare nella progettazione, come vi illustreremo qui di seguito.

Scegliere la posizione ottimale

In fondo a sinistra nel giardino o meglio sotto l'albero? La posizione non andrebbe lasciata al caso. Per questo vi forniamo alcuni consigli utili.

  • Accessibilità: la serra dovrebbe essere liberamente accessibile da tutti i lati. Questo la rende facile da pulire e riparare.
  • Incidenza della luce: posizionare la serra rivolta a sud per ottenere più luce solare possibile.
  • Cura: la vicinanza all'abitazione è pratica per non dover coprire inutilmente lunghe distanze.
  • Collocazione: assicuratevi che la serra sia il più possibile in campo aperto – la vicinanza di grandi alberi riduce la quantità di luce solare e comporta il rischio di danni dovuti alla caduta di rami. Evitate anche di collocarla lungo pendii, poiché l'acqua che scorre potrebbe infiltrarsi.
Vista di una serra con una donna davanti che sta lavorando.

Trovare la posizione ottimale è uno dei diversi fattori da considerare quando si progetta una serra.

Dimensioni e materiale

Le dimensioni della vostra serra dipendono principalmente dal vostro scopo d’utilizzo e da quante piante volete ospitarvi. Più piccola è, più difficile sarà collocare le aiuole. Più grande è, maggiori saranno i costi di acquisto e correnti. Se prevedete di collocarvi piante in vaso, il soffitto dovrà essere abbastanza alto.

Si potrebbe pensare che tutte le serre siano fatte di vetro. Al giorno d'oggi, tuttavia, esistono alternative migliori per quanto riguarda il materiale delle pareti e del tetto. Il vetro rappresenta un rischio per la sicurezza perché può rompersi. Inoltre, nelle serre in vetro l'accumulo di calore, dannoso per le piante, è più frequente.

La migliore soluzione è ricorrere alla plastica. È molto resistente, lascia passare gran parte della luce, ma non i raggi UV. Il coefficiente di trasferimento del calore è basso, il che significa che la perdita di calore per metro quadro è contenuta e quindi la capacità di isolamento è particolarmente elevata. È possibile acquistare teli di plastica in Makrolon, per esempio. Il plexiglas ha proprietà fisiche simili.

Il telaio di una serra è solitamente in metallo, ad esempio acciaio o alluminio. È molto resistente alle intemperie e ai parassiti.

Ventilazione, riscaldamento, irrigazione

Per far crescere al meglio le piante nella serra, la cura è molto importante. Buona quantità d’acqua, temperatura ottimale e aria fresca a sufficienza – così fiori, erbe aromatiche e verdure staranno particolarmente bene. Qui vi spieghiamo come si crea la giusta atmosfera.

  • Ventilazione: le temperature nelle serre possono raggiungere livelli estremi. In estate l'interno si scalda in alcuni punti a più di 50°C. Una corretta ventilazione permette la fuoriuscita del calore. Idealmente, la temperatura dovrebbe rimanere tra 22 e 24°C e l'umidità tra il 60 e l'80% per tutto l'anno. Per raggiungere questo obiettivo, si deve aerare una volta al giorno aprendo porte e finestre.
  • Riscaldamento: di notte e soprattutto in inverno, le temperature nelle serre non riscaldate scendono intorno al punto di congelamento. Se intendete usufruire dell'ambiente solo come serra fredda, ovvero se fornite alle piante in vaso un posto per svernare, non è necessario installare un riscaldamento. Tuttavia, se i fiori devono sbocciare e le verdure crescere, è necessario mantenere l'interno caldo. In tal caso, per esempio, potete collegare la serra al riscaldamento centralizzato della vostra casa o riscaldarla separatamente con una stufa a gas, a legna o elettrica.
  • Irrigazione: la quantità d’acqua con cui bagnare le piante dipende da ciò che si sta coltivando nello specifico. Le verdure come pomodori, cetrioli e peperoni necessitano di molta acqua; mentre al lattughino, ai ravanelli e a molte erbe aromatiche ne serve meno. L'installazione di un sistema di irrigazione automatizzato non è indispensabile. È sufficiente irrigare a mano con un annaffiatoio o una canna.
Una giovane donna sta annaffiando le piante in una serra con l'aiuto di una canna.

Acqua, aria e calore – con la giusta cura le vostre piante staranno benissimo nella serra.

Costruire una serra da soli

Se avete un po' di abilità manuale, magari vi verrà voglia di costruire da soli una serra per il giardino. I vantaggi sono la possibilità di adattarla alle vostre esigenze e i costi limitati a poche centinaia di franchi. Qui di seguito vi illustriamo come realizzare una semplice serra a teli in legno.

  • Posare le fondamenta: per garantire un elevato livello di stabilità, è essenziale posare le fondamenta. Dovete essere sicuri in anticipo che la serra resterà a lungo nella posizione desiderata. Oltre alla stabilità di base, le fondamenta fungono anche da isolante dal terreno – con conseguente riduzione delle perdite di calore. Per le serre di grandi dimensioni si dovrebbero gettare fondamenta in cemento, mentre per quelle piccole basta una struttura in travetti.
  • Creare la struttura di base: segare le travi per la struttura di base con una sega circolare o manuale. Quindi applicare i pezzi con la colla per legno impermeabile e fissarli con delle viti. Iniziare prima con le parti laterali, poi con quelle frontali. Lasciare una rientranza per la porta sul davanti. Da ultime, ma non meno importanti, seguono le travi per il tetto.
  • Tagliare il rivestimento: la soluzione più semplice per il rivestimento di una serra è il telo, disponibile come articolo a metro al negozio del fai da te. Tagliatelo grossolanamente, posizionatelo sopra la struttura di base, fissatelo con una spillatrice e poi rimuovete le parti in eccesso con un coltello da moquette. Accertatevi che il telo sia ben aderente in modo che la luce solare possa passare liberamente.
Una serra fai da te si può progettare secondo le proprie esigenze ed è relativamente conveniente.

Una serra fai da te si può progettare secondo le proprie esigenze ed è relativamente conveniente.

Acquistare un kit

La soluzione meno complessa è l'acquisto di un kit. Grazie a istruzioni dettagliate, il montaggio richiede solitamente solo poche ore. Di seguito vi presentiamo due diversi esempi.

  • Semplice e conveniente: la serra di Hornbach è costituita da un telaio in alluminio e da pareti in policarbonato. Una finestra e una porta scorrevole salvaspazio provvedono al ricambio dell'aria. Il prezzo per una serra da 195 x 195 centimetri è di CHF 399 (stato al 4 gennaio 2021), quindi abbastanza conveniente.
  • Stabile e luminosa: il grande vantaggio della serra ACD di gewaechshaus-shop.ch è lo speciale vetro lucido per serre. Essendo sette volte più spesso del normale vetro, offre la massima sicurezza e una lunga durata. Il vetro di sicurezza sul tetto riduce l'effetto lente e quindi protegge le piante. Il prezzo è di 3590 franchi (stato al 4 gennaio 2021).

Consigli per la coltivazione

In una serra, in linea di principio, è possibile coltivare e raccogliere tutto l'anno, indipendentemente dagli agenti esterni. D'altro canto, però, questo significa anche un grande impegno tutto l'anno. Quindi assicuratevi di avere anche il tempo e la motivazione necessari.

Coltivare verdure ed erbe aromatiche

Grazie alle temperature mediamente miti, la maggior parte delle verdure e anche molte erbe aromatiche in una serra producono un ricco raccolto. Per la coltivazione si prediligono ortaggi precoci come spinaci, ravanelli e pomodori, che possono essere piantati già a marzo – come in un'aiuola calda. I classici tra le varietà di erbe aromatiche sono il basilico, il prezzemolo, la maggiorana, l'origano e l'aneto.

Vista di una serra. Attraverso la porta aperta si intravedono diversi ortaggi.

Pregiati ortaggi biologici di produzione propria – grazie a una serra potete coltivarli anche voi.

Seminare fiori

La coltivazione dei fiori non serve a nutrire lo stomaco quanto gli occhi. Le condizioni di una serra sono ideali, ad esempio, per le piante in vaso fiorite come la nobile calla o l'oleandro a fioritura permanente. Con un riscaldamento sufficiente è anche possibile seminare piante rampicanti esotiche come il gelsomino estivo o la passiflora. Anche la coltivazione di frutti mediterranei come limoni, arance e lime può essere ottimale, con le dovute cure.

Conclusione: il giardino coperto per tutte le stagioni

Anche se fuori piove o arriva il primo gelo, potete continuare a coltivare la vostra passione per il giardinaggio nella vostra serra. Grazie alle particolari condizioni climatiche, si possono coltivare piante commestibili e ornamentali praticamente tutto l'anno.

Prossima lettura

Sul nostro sito web utilizziamo cookie e strumenti di analisi per migliorare costantemente l’utilizzo del sito da parte degli utenti, in modo da potervi offrire il miglior servizio possibile e personalizzare la pubblicità per voi sul nostro sito e con i nostri partner di marketing. Utilizzando il nostro sito web, l’utente acconsente all’uso dei cookie. Norme più dettagliate sono disponibili nella nostra dichiarazione  sulla tutela dei dati personali.