Arredare

Rivestire le pareti: nuovo look per soggiorno e camera da letto

Torben Schröder

Calcestruzzo nudo – non molto attraente. Carta da parati in fibra grezza – poco ispirata. Legno – già meglio. Così come avete molte opzioni nella realizzazione del pavimento per quanto riguarda la scelta dei rivestimenti, avete anche alcune alternative nella progettazione delle pareti. Mostrate un po' di coraggio e rivestite il vostro soggiorno o la vostra camera da letto con un look in pietra o anche con un giardino verticale. In questo articolo vi spieghiamo come rivestire una parete.

Vista di un soggiorno con divano bianco e parete dal look in pietra.
© Getty Images / Saso Novoselic

In questo articolo

Perché un rivestimento murale?

Nelle stanze dove si passa molto tempo – quindi soprattutto in camera da letto e in soggiorno – un design delle pareti poco ispirato può diventare rapidamente noioso. Per questo motivo decoriamo, spostiamo i mobili e mettiamo in ordine. Quando l'ambiente è troppo monotono, l'atmosfera risulta deprimente.

Le pareti hanno un ruolo fondamentale nell'aspetto generale di una stanza. Possono donare un effetto ottico di rimpicciolimento o ingrandimento, sottolineare uno stile di arredamento e separare gli spazi. Le pareti bianche, decorate al massimo con una carta da parati in fibra grezza o una piccola bordatura, non attirano lo sguardo. È qui che i colori brillanti possono aiutare – è stato dimostrato che possono avere un effetto sull'umore delle persone – oppure si può rivestire la parete e dargli un aspetto completamente diverso. I vantaggi sono evidenti.

Look individuale

Pannelli naturali come in una baita rustica, lastre di ardesia di alta qualità come in una raffinata enoteca o vere e proprie piante come nell'area d'ingresso di un'elegante agenzia pubblicitaria – rivestite le pareti secondo i vostri gusti anche con qualche tocco esotico.

Rivestire le vecchie pareti

Se è arrivato il momento di dare alle vostre pareti una nuova mano di vernice, risparmiatevi la fatica e optate invece per un rivestimento murale. In molti casi, si colloca direttamente sul muro con una sottostruttura – non è necessaria una precedente riparazione della parete «vera e propria».

Buona acustica

Ad esempio, se si sceglie un rivestimento murale in legno, la stanza avrà automaticamente un'acustica ambientale completamente diversa, molto più insonorizzata. Se si vuole intervenire in modo ancora più mirato contro i rumori indesiderati, è possibile utilizzare i cosiddetti assorbitori di risonanza. Si tratta di rivestimenti sotto forma di pannelli di cartongesso o di compensato che vanno posizionati davanti a una parete in modo da poter oscillare liberamente. L'intercapedine risultante viene riempita con materiale isolante. Questa struttura assorbe il suono in modo ottimale.

Nascondere gli elementi antiestetici

I tubi del riscaldamento che corrono davanti alla parete o i cavi dell'impianto di home cinema – le cose che non si vogliono più vedere in giro possono essere abilmente nascoste dietro un rivestimento murale. Naturalmente, non deve trattarsi di oggetti troppo voluminosi.

Un uomo si prende cura di un'area verde applicata verticalmente alla parete interna.

Con un cosiddetto «giardino verticale» alla parete si crea un'atmosfera naturale e fresca.

Rivestimenti murali: ecco le opzioni

Di seguito vi presentiamo le opzioni disponibili.

Carta da parati in fibra naturale

Iuta, rafia, sughero, sisal, canapa – la carta da parati in fibra naturale è in commercio da tempo. Con queste speciali strutture superficiali si conferisce alle pareti un aspetto raffinato di stampo esotico ed ecologico. Di norma, la base della carta da parati in fibra naturale è costituita da carta, che viene rivestita con la fibra corrispondente durante la produzione. Grazie a processi innovativi, sempre più fibre naturali entrano a far parte della gamma, ad esempio seta, rattan, foglie di palma, Alcantara o anche schegge di diamante.

I vantaggi in breve:

  • carta da parati – ma insolita
  • look esotico
  • ampia scelta – dalla seta alle schegge di diamante

Raccomandazione della nostra redazione

Per completare l’articolo, i redattori hanno selezionato un contenuto adatto da Pinterest. È possibile visualizzarlo e nasconderlo con un clic.

Sono d’accordo con il caricamento di contenuti esterni. In questo modo, i dati personali possono essere trasmessi a terzi. Non abbiamo alcuna influenza sull’entità del trattamento dei dati da parte di terzi. (Ulteriori informazioni sono disponibili nella dichiarazione sulla riservatezza)

Piante

Piante? Alla parete? Sì, esatto. Questo tipo di rivestimento murale è chiamato giardino verticale. Il termine è perfettamente azzeccato, perché in pratica si «pianta» un giardino ruotato di 90 gradi nell'appartamento. Il risultato può sembrare insolito all'inizio, ma è decisamente di grande effetto – sia visivo che funzionale. Questo perché le piante nella stanza migliorano non solo l'umore, ma anche il microclima interno. Se non avete il pollice verde, potete contare sulle piante artificiali.

I vantaggi in breve:

  • un colpo d'occhio insolito
  • una parete «viva» – non solo in termini di colore
  • miglioramento del microclima interno

Raccomandazione della nostra redazione

Per completare l’articolo, i redattori hanno selezionato un contenuto adatto da Pinterest. È possibile visualizzarlo e nasconderlo con un clic.

Sono d’accordo con il caricamento di contenuti esterni. In questo modo, i dati personali possono essere trasmessi a terzi. Non abbiamo alcuna influenza sull’entità del trattamento dei dati da parte di terzi. (Ulteriori informazioni sono disponibili nella dichiarazione sulla riservatezza)

Ardesia

Questa roccia sedimentaria, formata dal calore, dalla pressione e dai movimenti nel corso di milioni di anni, viene spesso utilizzata nell'edilizia e nell'arredamento per il look pregiato e la piacevolezza al tatto. L'ardesia è ovviamente – com'è tipico per la pietra naturale – molto robusta. Sotto forma di lastre, ad esempio, si utilizza per pavimentare le terrazze.

Per il rivestimento murale si ricorre alle cosiddette lastre di ardesia sottile. Come suggerisce il nome, si tratta di pannelli estremamente sottili, oltre che molto leggeri e flessibili. Le lastre delle dimensioni di tre metri quadri pesano solo 4,5 chilogrammi. Inoltre possono essere facilmente tagliate a misura con un taglierino e fissate con un adesivo speciale.

I vantaggi in breve:

  • materiale resistente
  • utilizzabile anche per ambienti umidi
  • possibilità di sostituire singole lastre

Raccomandazione della nostra redazione

Per completare l’articolo, i redattori hanno selezionato un contenuto adatto da Pinterest. È possibile visualizzarlo e nasconderlo con un clic.

Sono d’accordo con il caricamento di contenuti esterni. In questo modo, i dati personali possono essere trasmessi a terzi. Non abbiamo alcuna influenza sull’entità del trattamento dei dati da parte di terzi. (Ulteriori informazioni sono disponibili nella dichiarazione sulla riservatezza)

Pannelli in legno

Il legno è uno dei materiali più popolari – soprattutto nell'arredamento d'interni. Il motivo principale è l'atmosfera calda e accogliente che il legno conferisce alla stanza interessata. Per godere di questa atmosfera, non è necessario vivere necessariamente in una baita remota, ma semplicemente a casa propria – con pannelli per le pareti.

Il nucleo di queste tavole è spesso costituito da un pannello in fibra di legno a media densità (MDF). Quest'ultimo è rivestito con pellicole di plastica o carta impregnata di resina. Grazie a questa fattura industriale, è possibile scegliere tra una vasta gamma di colori e disegni. A seconda della direzione di posa dei pannelli, si può anche influenzare l'aspetto generale della stanza – ad esempio, con un effetto ottico di ingrandimento o rimpicciolimento.

I vantaggi in breve:

  • atmosfera accogliente
  • isolamento acustico e termico
  • facile da montare

Raccomandazione della nostra redazione

Per completare l’articolo, i redattori hanno selezionato un contenuto adatto da Pinterest. È possibile visualizzarlo e nasconderlo con un clic.

Sono d’accordo con il caricamento di contenuti esterni. In questo modo, i dati personali possono essere trasmessi a terzi. Non abbiamo alcuna influenza sull’entità del trattamento dei dati da parte di terzi. (Ulteriori informazioni sono disponibili nella dichiarazione sulla riservatezza)

Tappeto di pietra

Con un tappeto di pietra come rivestimento murale, l'effetto wow è garantito. Oltre ad avere un look naturale, è particolarmente robusto e durevole. I tappeti di pietra, composti da diversi colori, sembrano vere e proprie opere d'arte.

Ma cos'è esattamente un tappeto di pietra? Durante la posa, simile a quella di un basamento, i ciottoli vengono deposti su un letto di sabbia quarzosa e compattati con un legante speciale. Questo crea una struttura senza soluzione di continuità, ma al tempo stesso aperta, che conferisce al tappeto la tipica lucentezza e il luccichio setoso. Nell'applicazione alla parete, cioè in verticale, sono necessari una mano ferma e un procedimento di lavoro rapido.

I vantaggi in breve:

  • look sorprendente
  • robusto e facile da pulire
  • ampia scelta di pietre

Raccomandazione della nostra redazione

Per completare l’articolo, i redattori hanno selezionato un contenuto adatto da Pinterest. È possibile visualizzarlo e nasconderlo con un clic.

Sono d’accordo con il caricamento di contenuti esterni. In questo modo, i dati personali possono essere trasmessi a terzi. Non abbiamo alcuna influenza sull’entità del trattamento dei dati da parte di terzi. (Ulteriori informazioni sono disponibili nella dichiarazione sulla riservatezza)

Passo dopo passo: rivestire una parete con legno profilato

Un materiale molto richiesto per il rivestimento murale è il legno profilato. A differenza dei pannelli, in questo caso si tratta di legno massiccio, ad esempio abete rosso o larice. La sua caratteristica è il profilo sulla superficie da cui deriva il nome. Come i pannelli di legno, anche il legno profilato crea un'atmosfera calda e accogliente sulle pareti.

Grazie al pratico sistema di montaggio tramite collegamento a linguetta e scanalatura, si può anche provare a rivestire le pareti con il legno da soli. Di seguito vi illustriamo i principali passaggi.

Posizionare la sottostruttura

Nella prima fase si crea una sottostruttura su cui dovrà essere montato il legno profilato. Se si vuole ottenere un motivo orizzontale, la sottostruttura deve essere posizionata in verticale, mentre per realizzare un motivo verticale la sottostruttura va disposta in orizzontale.

Per la sottostruttura è meglio utilizzare listelli piallati. Non hanno un aspetto particolarmente nobile, ma anche questo è irrilevante, in quanto alla fine verranno ricoperti dal legno profilato. A questo punto, praticate dei fori per avvitare i listelli nella parete. Scegliete la distanza tra i listelli in modo da poter fissare le estremità dei legni profilati a un listello separato.

Segare a misura e verniciare il legno

Tagliare le assi di legno profilato a misura in base alla zona desiderata e alla sottostruttura creata. Successivamente, montare le assi sulla sottostruttura utilizzando dei dispositivi di blocco a vite per profilati con linguetta-scanalatura – i cosiddetti blocca-assi profilati. Queste piccole piastre metalliche vengono attaccate al profilo sul lato lungo dell'asse di legno e poi avvitate a un listello della sottostruttura.

Questi dispositivi hanno il vantaggio di creare un piccolo spazio tra i listelli e il legno profilato. Questo è importante perché, come materia prima naturale, il legno «vive». Ciò significa che in determinate condizioni climatiche si espande o si contrae. Se il collegamento a vite è troppo stretto, c'è il rischio che si formino delle crepe.

Primo piano di una persona che taglia un pezzo di legno profilato con un seghetto alternativo.

Il legno profilato è molto facile da tagliare grazie al suo spessore ridotto.

Collegare le assi di legno profilato tra loro come previsto utilizzando il sistema a linguetta-scanalatura. Picchiettare delicatamente le assi in modo da fissarle durante le operazioni di rivestimento. Utilizzare un martello di gomma o un blocchetto di legno da colpire con il martello di metallo.

Ostacoli negli angoli

Il fissaggio delle assi di legno profilato alla sottostruttura non dovrebbe presentare grandi difficoltà. Gli ostacoli arriveranno, tuttavia, in corrispondenza dei punti di transizione negli angoli. A questo proposito ecco qualche altro consiglio.

Nella stanza che si vuole rivestire, si è costretti a imbattersi in angoli interni – di solito quattro, se si tratta di una pianta rettangolare. Alcune camere sono più articolate e presentano anche angoli esterni. Per l'installazione sia in verticale che in orizzontale, è sufficiente che in corrispondenza degli angoli interni le assi di legno profilato vengano disposte a filo con un angolo di 90 gradi. Procedere in modo analogo per gli angoli esterni, con l'unica differenza che qui gli spigoli taglienti visibili delle assi andrebbero levigati ancora un po'.

Consiglio: per un risultato più attraente dal punto di vista estetico coprite gli angoli con dei listelli, se gli spigoli taglienti non presentano un aspetto ottimale.

Conclusione: una nuova veste per la vostra parete

Non sempre deve trattarsi di vernice bianca e carta da parati in fibra grezza – con un originale rivestimento murale si può creare un'atmosfera insperata in camera da letto o in soggiorno. Si può scegliere tra opzioni più familiari come il legno profilato, ma anche alternative più esotiche come un tappeto di pietra o un giardino verticale.

Prossima lettura

Sul nostro sito web utilizziamo cookie e strumenti di analisi per migliorare costantemente l’utilizzo del sito da parte degli utenti, in modo da potervi offrire il miglior servizio possibile e personalizzare la pubblicità per voi sul nostro sito e con i nostri partner di marketing. Utilizzando il nostro sito web, l’utente acconsente all’uso dei cookie. Norme più dettagliate sono disponibili nella nostra dichiarazione  sulla tutela dei dati personali.