Un bagno arredato in bianco e nero.
© Getty Images / Philipp Dimitri

Ristrutturare

Ristrutturazione del bagno: nuovo splendore nella zona più intima della casa

Torben Schröder

Il colore della ceramica è ormai obsoleto, le tubature sono intaccate di calcare, nelle piastrelle vi sono delle crepe: sono tutti segnali che indicano che è giunto il momento di rinnovare il bagno. Dai piccoli lavori come una mano di vernice fresca alla ristrutturazione completa con un nuovo look, le vostre possibilità sono molteplici. Vi spieghiamo come pianificare al meglio la ristrutturazione, quali sono i costi e le fasi di costruzione.

In questo articolo

Pianificare la ristrutturazione nel miglior modo possibile

In linea di principio, sono due i punti importanti da tenere in considerazione per la pianificazione. Da un lato, vi sono i requisiti strutturali del vostro bagno attuale, i quali possono essere cambiati parzialmente, ma non in modo arbitrario. D’altra parte, vi sono le vostre esigenze personali relative al nuovo bagno. Non esistono limiti alle opzioni. Per facilitarvi la pianificazione, vi formiano qui di seguito alcuni consigli di cui dovreste tener conto.

Controllare i requisiti strutturali

Quando si rinnova il bagno, si consiglia di utilizzare le componenti strutturali esistenti. Disponete di una planimetria della stanza? In caso contrario, dovreste realizzarne una da fornire ai rispettivi specialisti che in seguito si occuperanno della ristrutturazione. Dovrebbero essere inclusi la massa, le posizioni di finestre e porte nonché dei piani inclinati, delle sporgenze e dei vani. Dove si trovano gli allacciamenti dell’acqua e alle fognature? Dove sono le prese e gli interruttori della luce?

Valutate se questi requisiti strutturali devono essere modificati durante la ristrutturazione. Ad esempio, se disponete di un bagno relativamente piccolo ma adiacente a camere inutilizzate, potreste valutare la possibilità di unirle.

Le vostre preferenze ed esigenze

Nella prima fase, dovreste semplicemente prendervi il tempo di considerare ciò che vorreste cambiare del vostro bagno attuale. Ritenete che i rubinetti siano troppo vecchi? Non vi piace più il colore? La doccia è sempre stata troppo piccola? Vorreste un’altra finestra?

Inoltre, è necessario chiarire alcune questioni fondamentali che potrebbero esercitare un influsso sulla ristrutturazione e sulla successiva scelta di nuovi elementi d’arredo.

Due bambini in piedi in un bagno si lavano le mani al lavandino.

Quando pianificate la ristrutturazione, considerate quante persone useranno il bagno contemporaneamente. In molti casi, ad esempio, vale la pena integrare un secondo lavabo.

Inoltre, andrebbe anche deciso in anticipo quali elementi volete integrare nel bagno dei vostri sogni. Solo un lavandino o due? Una doccia o una vasca da bagno? O entrambe? O anche una piccola vasca idromassaggio? Lo spazio per installare un bidet o un orinatoio vicino al WC è sufficiente? Dove sono collocate la vostra lavatrice e l’asciugatrice? Anche questi si potrebbero includere nella planimetria. Inoltre anche lo stato e la qualità della doccia giocano un ruolo decisivo. Deve avere una doccetta o un soffione, deve essere a filo del pavimento o con il piatto doccia?

Più rispondete anticipatamente in modo concreto a queste domande, tanto più precisamente sarete in grado di presentare le vostre idee in occasione di un consulenza nel negozio specializzato.

Diversi tipi di design

Oltre a utilizzare lo spazio disponibile e a installare vari elementi, il bagno è anche un modo per esprimere il proprio stile e le idee per il design. Nel processo di arredamento giocano un ruolo decisivo anche i materiali, i colori e i mobili. Oggi, per esempio, non si è più soliti coprire tutto il bagno con piastrelle, bensì solo le zone che effettivamente si bagnano – cioè la doccia, la vasca da bagno e il lavabo. Se verniciate le superfici restanti con vernice idrorepellente, questo creerà un aspetto più accogliente.

Di seguito vi presentiamo alcuni stili per la ristrutturazione.

1. Arredamento purista e minimalista

Questo stile è adatto a persone con un’affinità per il design. È caratterizzato da strutture simmetriche e lineari. Un’ampia parte di bianco sottolinea la semplicità. Il bagno non è sovraccaricato né da una quantità eccessiva di accessori o servizi igienici.

Vista di un bagno moderno con lavabo bianco, piastrelle blu nella doccia e due piante verdi.

Linee ben definite e il colore bianco caratterizzano lo stile purista dell’arredo bagno.

2. Arredamento classico ed elegante

Questo stile evoca la nostalgia. Con superfici lucide e dorate si crea un’ambiente romantico e stravagante. Per il pavimento, un materiale simile al legno o un tappeto da bagno offrono un maggiore comfort abitativo.

3. Arredamento naturale e rustico

Colori e materiali naturali come la pietra naturale e il legno conferiscono al bagno un aspetto accogliente come in una casa di campagna o in uno chalet di montagna. Queste caratteristiche non evocano per forza uno stile antiquato.

4. Arredamento funzionale e creativo

In questo tipo di arredamento, il punto centrale è caratterizzato dai mobili, dalla loro disposizione e dalla combinazione di colori. Date libero sfogo alla vostra creatività. I pratici mobiletti formano un’unità colorata con i relativi ripiani e uno specchio verticale fa da contrasto a una parete scura.

5. Arredamento tecnico e intelligente

Il concetto di smart home, ovvero il supporto tecnico per le famiglie per aumentare il comfort e la sicurezza, è adatto anche per il bagno. Soluzioni ingegnose rendono la vita quotidiana più facile, ad esempio con rubinetti digitali, un WC con un sedile ad apertura automatica o tecnologie di intrattenimento.

A quanto ammontano i costi?

Ristrutturare un bagno può essere costoso ed entrano in gioco diversi fattori. Utilizzate il tessuto edilizio esistente o progettate una ristrutturazione, ad esempio unendo i locali? Le tubature dell’acqua e dell’elettricità devono essere rinnovate? Giocano un ruolo importante anche le dimensioni, il tipo e la quantità degli elementi sanitari previsti. Per una ristrutturazione completa si calcolano 2000-4000 franchi al metro quadro.

Di seguito vi presentiamo le fasce di prezzo approssimative e cosa potete attendervi da questi investimenti.

  • Fascia di prezzo
  • Prestazioni
  • < 10.000 CHF
  • Questo budget vi consente di donare un nuovo look al vostro bagno. Ad esempio, sono possibili tocchi estetici con nuovi rubinetti, un nuovo soffione doccia e un nuovo rivestimento del supporto della vasca da bagno.
  • 10.000-35.000 CHF
  • A seconda della grandezza del vostro bagno, i costi in questo segmento possono variare molto. Questo investimento consente di installare piastrelle semplici ma moderne nella zona della doccia. Le altre superfici verranno verniciate. I nuovi elementi sanitari del bagno comprendono un lavabo singolo, un WC e una vasca da bagno. Donate al vostro bagno un look personalizzato con accessori ricchi di stile.
  • 35.000-60.000
  • In questa fascia di prezzo potete anche optare per un materiale di qualità come la pietra naturale. Questo budget consente un doppio lavabo, una vasca da bagno con funzione idromassaggio e una doccia separata.
  • > 60.000 CHF
  • Date al vostro bagno un look completamente nuovo e create più spazio. Eliminare una parete, installare nuove tubature e optare per materiali lussuosi: tutto questo è possibile. Il riscaldamento a pavimento offre una piacevole sensazione ogni mattina e la sera potete rilassarvi in una piccola sauna.

Chi esegue i lavori?

La ristrutturazione del bagno è un lavoro complesso, è quindi necessario consultare dei professionisti. Potete anche incaricare un’azienda specializzata nella ristrutturazione dei bagni, eviterete così di dover assumere separatamente artigiani, quali elettricisti, muratori, imbianchini e altri.

Vista di un bagno vuoto senza le infrastrutture. In primo piano è visibile l’allacciamento all’acqua.

Per ristrutturare il bagno bisogna innanzitutto svuotare tutti gli elementi e con un po’ di abilità manuale potrete aiutare anche voi.

Quali lavori occorre eseguire

Di seguito vi presentiamo le fasi dei lavori affinché possiate farvi un’idea di cosa vi aspetta e quali lavori dovrà eseguire l’azienda da voi incaricata di effettuare la ristrutturazione.

  • Rimuovere tutto per ottenere uno stato al grezzo: i sanitari come vasca da bagno, WC e lavabo devono essere rimossi. Se, ad esempio, volete far installare una doccia a filo del pavimento, il pavimento deve essere aperto di conseguenza. Con un po’ di abilità manuale potete fornire supporto mediante questi preparativi.
  • Posare gli allacciamenti: gli idraulici installano i tubi per il riscaldamento, la ventilazione e l’acqua mentre l’elettricista i tubi per l’elettricità.
  • Lavori a secco e impianti sanitari: il bagno sta lentamente prendendo forma. Le pareti vengono intonacate, il soffitto ricoperto e vengono creati gli allacciamenti.
  • Sigillare ermeticamente la vasca da bagno e la doccia: poiché qui scorre molta acqua, queste zone devono essere sigillate accuratamente. A questo stadio dei lavori gli artigiani iniziano già a installare la vasca e la doccia e le sigillano ermeticamente.
  • Posare le piastrelle: che sia sul soffitto, sulle pareti o sul pavimento: le piastrelle danno la prima impressione del bagno.
  • Verniciare le superfici: le superfici restanti vengono verniciate. Se è previsto un pavimento particolare, verrà posato a questo stadio dei lavori.
  • Montaggio finale: i lavori di costruzione sono stati completati, ora gli artigiani dovranno installare gli altri elementi sanitari e i relativi allacciamenti.

Conclusione: iniziare la giornata in piena forma

Iniziate la giornata in piena forma grazie a un bagno accogliente e appena ristrutturato. I lavori di ristrutturazione del bagno dipendono dalle condizioni strutturali, dai vostri desideri personali e dal budget previsto. Da una ristrutturazione di base a una più lussuosa: le possibilità sono quasi infinite.

Prossima lettura

Sul nostro sito web utilizziamo cookie e strumenti di analisi per migliorare costantemente l’utilizzo del sito da parte degli utenti, in modo da potervi offrire il miglior servizio possibile e personalizzare la pubblicità per voi sul nostro sito e con i nostri partner di marketing. Utilizzando il nostro sito web, l’utente acconsente all’uso dei cookie. Norme più dettagliate sono disponibili nella nostra dichiarazione  sulla tutela dei dati personali.