Primo piano di una terrazza con una sedia da giardino, un tavolino e braciere a ciotola con fuoco.
© Getty Images / Constant Gardener

Arredare

Riscaldamento per esterni: state al caldo in autunno e in inverno

Torben Schröder

Che sia una grigliata in famiglia in giardino o una serata di giochi con gli amici sulla terrazza: spesso in autunno fa già troppo freddo. Ma è vero solo in parte. Se amate trascorrere il tempo all’aperto, potete acquistare un riscaldamento per esterni. In questo articolo spieghiamo come funziona il riscaldamento all’aperto e quali opzioni sono disponibili – dall’insolita stufa azteca al noto irradiatore da esterni.

In questo articolo

Il riscaldamento all’aperto: una sfida

La generazione di calore in ambienti chiusi si basa sulle leggi fisiche. Un radiatore riscalda l’aria sul pavimento, che poi sale e spinge l’aria più fredda verso il basso. In questo modo si crea un ciclo che può essere utilizzato anche per riscaldare ad esempio le case da giardino. Senza soffitto e pareti questo principio non funziona. Quindi, il riscaldamento all’aperto – come ad esempio in un falò – è più un beneficio per l’anima che per il corpo.

Affinché l’effetto del calore si possa effettivamente sfruttare e non sia necessario indossare il cappotto invernale, la sciarpa e gli stivali in pelliccia d’agnello, è necessaria una terrazza coperta. È ancora meglio se la terrazza ha una o due pareti laterali. Ma anche in questo caso bisogna essere consapevoli del fatto che molto calore verrà perso. Il consumo di energia e quindi i costi sono notevolmente più elevati rispetto al riscaldamento di uno spazio chiuso delle stesse dimensioni.

Tuttavia, ci sono diverse opzioni per riscaldare la terrazza, grazie alle quali potete trascorrere ore piacevoli anche nei mesi più freddi. Di seguito vi presentiamo queste opzioni.

Fungo riscaldante: efficace, ma discutibile

Conosciamo questa massiccia struttura metallica con la sua affascinante, ma pericolosa fiamma, principalmente dai caffè all’aperto o dalle feste private in giardino. Se siete relativamente vicini, allora il fungo riscaldante – noto anche come irradiatore da esterni a gas – fornisce molto calore. Se vi avvicinate troppo, a volte può essere persino troppo caldo.

Un fungo riscaldante funziona solitamente con una bombola di propano che si trova nel piede. Un altro vantaggio oltre al calore è la mobilità. Potete posizionarlo ovunque sulla terrazza, spostarlo quando il vento cambia, avvicinarlo quando fa freddo. Naturalmente deve poggiare su una superficie solida e occorre rispettare le norme di protezione antincendio. Trovate i dettagli nelle istruzioni.

Lo svantaggio principale del fungo riscaldante è il suo elevato consumo energetico. Con una normale bombola di propano si può riscaldare per dieci ore. Inoltre, il fungo riscaldante alimentato a gas inquina l’ambiente in modo sproporzionato, poiché quando il gas viene bruciato viene rilasciato CO₂. In molti Cantoni ciò ha portato al divieto di utilizzare funghi riscaldanti negli spazi pubblici. Tuttavia, per uso privato l’utilizzo è ancora consentito.

Ciononostante, ora ci sono alternative molto più ecologiche. Il cosiddetto fungo riscaldante ecologico genera la stessa radiazione termica di un fungo riscaldante convenzionale con una forza di combustione inferiore.

Un prodotto disponibile in commercio: il radiatore per esterni a pellet funziona completamente senza gas. Per accendere il fuoco, occorre riempire piccoli pezzi di legno insieme a trucioli di legno e pellet in una cassetta e poi accenderli. La fiamma inizierà a fornire calore in poco tempo. Circa undici chili di pellet sono sufficienti per scaldare circa tre ore e mezzo. Questo radiatore costa 3240 franchi. (Versione: 9 novembre 2020).

Primo piano della parte superiore di un fungo riscaldante. Sullo sfondo si vede un muro di pietra con una lampada da parete.

Il fungo riscaldante a gas è una soluzione discutibile a causa del suo elevato consumo energetico. Ci sono alternative più ecologiche.

Irradiatore da esterni: calore riflesso

Con questo apparecchio è importante che la terrazza abbia il maggior numero di pareti possibile. Questo perché l’irradiatore da esterni non riscalda l’aria come gli altri dispositivi, bensì riscalda gli elementi nell’area circostante. Quando i raggi colpiscono i corpi solidi, per esempio un muro, viene generato calore, che a sua volta viene riflesso e quindi moltiplicato. Quanto il rispettivo corpo o materiale si riscalda dipende dalla sua composizione e dalla forza radiante dell’irradiatore.

Esistono tre tipi di irradiatore da esterni:

  • Irradiatore elettrico convenzionale con una resistenza
  • Radiatore a infrarossi
  • Radiatore scuro a infrarossi

La loro caratteristica comune è che sono alimentati con elettricità, e quindi avete bisogno di una presa di corrente sulla terrazza o nelle vicinanze. Inoltre sono silenziosi e inodori. Iniziano a generare calore immediatamente premendo il pulsante di avvio – non è necessario alcun riscaldamento. Per quanto riguarda il montaggio ci sono delle differenze: ci sono apparecchi che si possono installare liberamente o fissare al soffitto o alla parete. Il consumo di elettricità di tutti gli irradiatori da esterni è piuttosto elevato, il che influisce sui costi accessori.

Il radiatore scuro a infrarossi è il più adatto per l’uso in terrazza, perché a differenza del radiatore a infrarossi non emette luce. Questa è la variante più comoda al buio la sera e protegge anche l’habitat di animali e piante.

Un prodotto disponibile in commercio: l’irradiatore in alluminio TrendHeat TH-3200 è ideale per la terrazza. Si può montare al soffitto e riscalda una superficie di circa 30 metri quadrati. La sua potenza massima è di 3200 watt. In quanto radiatore scuro non emette alcuna fastidiosa luce a infrarossi. Il prezzo è di 1190 franchi (stato: 9 novembre 2020).

Braciere a ciotola e braciere a cesto: per serate rilassanti

Una premessa importante: in un braciere a ciotola e in un braciere a cesto vi sono fiamme libere. Pertanto, è necessario adottare in ogni caso le necessarie misure di sicurezza.

Nei bracieri viene bruciata la legna, come ad esempio con un classico falò all’aperto, ma in un contenitore limitato. Questo crea un’atmosfera romantica, ma il calore generato fornisce solo una protezione limitata contro le temperature gelide, poiché sparisce rapidamente. L’atmosfera che si crea è comunque piacevole. Ma qual è in realtà la differenza tra il braciere a ciotola e il braciere a cesto? Scopritelo qui:

  • Braciere a ciotola: si tratta di una ciotola d’acciaio verniciata a polvere in cui si può fare un fuoco con carbone o legno, oppure di una ciotola di ceramica non resistente al gelo in cui si può fare un fuoco solo con legna. Alcune ciotole si posizionano direttamente sul pavimento, altre hanno delle gambe. Una variante molto particolare è il braciere a gabbione, che prende il nome dal cesto reticolato riempito di pietre su cui è posto.
  • Braciere a cesto: questo cesto metallico ha un rivestimento di polvere nera ed è quindi resistente alle intemperie. Più le barre di ferro sono vicine tra loro e più i cordoni di saldatura sono lavorati, più alta è la qualità del prodotto. Sotto il braciere a cesto viene posta una ciotola per la brace, che protegge il pavimento dalle scottature.

Un prodotto disponibile in commercio: il braciere a gabbione XL H300 è costituito da un cesto in metallo inossidabile di 59 x 59 x 30 centimetri. Le pietre per riempire il gabbione non sono incluse nella fornitura, la ciotola sì. Se non mettete le pietre quando montate il cesto, potete usarlo per fare un fuoco all’aperto. Il prezzo è di 129 franchi (stato: 9 novembre 2020).

La stufa azteca: la variante esotica

Un modo un po’ insolito di generare calore sulla terrazza è la stufa azteca. La tradizionale stufa messicana si distingue soprattutto per la sua forma «a tulipano». Potete aggiungere legna da ardere attraverso una o più aperture. Il fumo fuoriesce verso l’alto attraverso una canna fumaria. Il materiale tradizionale, la terracotta, è bello da vedere, ma non è molto resistente alle temperature elevate. L’acciaio, ad esempio, è più robusto.

Un prodotto disponibile in commercio: la stufa azteca per esterni «Aztekenwürfel 80» prende il suo nome dalla sua forma, in quanto il vano per il fuoco non è rotondo, bensì a forma di cubo. Può essere aperto e alimentato da quattro lati. Il corpo è in acciaio grezzo collegato con viti in ottone; i portelli sono in vetro resistente al fuoco. Attenzione: con i suoi 80 chili, questa stufa è piuttosto pesante. E con un prezzo di 5800 franchi (stato: 9 novembre 2020), non è una variante economica.

Raccomandazione della nostra redazione

Per completare l’articolo, i redattori hanno selezionato un contenuto adatto da Pinterest. È possibile visualizzarlo e nasconderlo con un clic.

Sono d’accordo con il caricamento di contenuti esterni. In questo modo, i dati personali possono essere trasmessi a terzi. Non abbiamo alcuna influenza sull’entità del trattamento dei dati da parte di terzi. (Ulteriori informazioni sono disponibili nella dichiarazione sulla riservatezza)

Panoramica delle opzioni

Fungo riscaldante

  • Vantaggi
  • Svantaggi
  • Effetto di riscaldamento molto elevato
  • Elevato consumo di gas
  • Mobilità
  • Elevati livelli di emissione

Prezzo: circa 200 franchi

Radiatore scuro a infrarossi

  • Vantaggi
  • Svantaggi
  • Immediatamente pronto per l’uso
  • Collegamento elettrico necessario
  • Protegge animali e piante
  • Terrazza coperta necessaria

Prezzo: circa 1000 franchi

Braciere a ciotola / braciere a cesto

  • Vantaggi
  • Svantaggi
  • Bassi costi di acquisto
  • Fiamme libere
  • Atmosfera romantica
  • Effetto di riscaldament basso

Prezzo: circa 100 franchi

Stufa azteca

  • Vantaggi
  • Svantaggi
  • Aspetto originale
  • Occupa molto spazio
  • Effetto di riscaldamento elevato
  • Prezzo elevato

Prezzo: circa 6000 franchi

Conclusione: momenti piacevoli anche in inverno

Con un riscaldamento per esterni, le temperature fredde non vi impediranno più di trascorrere del tempo all’aperto nei mesi di novembre, dicembre e gennaio. Dal braciere alla stufa azteca, ci sono diverse opzioni, che si differenziano molto per il prezzo ma anche per l’aspetto e la funzionalità.

Prossima lettura

Sul nostro sito web utilizziamo cookie e strumenti di analisi per migliorare costantemente l’utilizzo del sito da parte degli utenti, in modo da potervi offrire il miglior servizio possibile e personalizzare la pubblicità per voi sul nostro sito e con i nostri partner di marketing. Utilizzando il nostro sito web, l’utente acconsente all’uso dei cookie. Norme più dettagliate sono disponibili nella nostra dichiarazione  sulla tutela dei dati personali.