Un soggiorno con numerose piante verdi in vaso e una cassettiera in legno – la parete è dipinta di un blu-verde scuro.
© Getty Images

Arredare

Psicologia dei colori: quali sono i colori che mi fanno star bene?

Sira Huwiler-Flamm

Il rosso dà forza, il blu scuro fa stare coi piedi per terra, il giallo mette allegria sottolinea l'esperto di arredamento Wolf Dieter Schnurrenberger, il quale ci fornisce consigli pratici su come beneficiare della psicologia dei colori per farci star bene.

Arredare con i colori: ecco come influisce sul nostro umore

I colori hanno un notevole influsso sul nostro mondo emozionale e quindi sono fondamentali per la progettazione degli spazi», afferma Wolf Dieter Schnurrenberger, che da oltre 20 anni lavora nel Cantone di Zurigo in qualità di esperto di psicologia dei colori e arredamento d'interni. L'esperto fornisce servizi di consulenza personale e aziendale in materia di arredamento e dal 2006 condivide le sue conoscenze sul colore, sullo spazio e sul Feng Shui (FRF) nella FRF Academy a Wetzikon.

Schnurrenberger ne è certo: «I colori danno l'effetto di modificare lo spazio e ravvivano gli ambienti abitativi.» Ognuno tende a vivere nel proprio mondo cromatico – a seconda delle proprie esperienze con il colore e il gusto personale. Tuttavia, a prescindere dalle preferenze per tonalità forti o più pacate, l'obiettivo è sempre quello di progettare l'ambiente creando armonia tra mobili, pavimenti e colori. Secondo gli insegnamenti del Feng Shui, l'intero ambiente influenza gli esseri umani perché noi siamo in risonanza con esso.

L'esperto ha un suggerimento per le persone che non hanno un particolare colore preferito e che tendono a evitare colori vistosi: affinché non tutte le pareti vengano tinteggiate di bianco monotono, per cambiare l'esperto consiglia di optare per il grigio. Questo colore è sinonimo di neutralità, serietà ed eleganza. «Grigio colorato»: è così che Schnurrenberger lo chiama.

Oasi di tranquillità grazie a tonalità blu, verdi e pastello

Le camere da letto, le camere degli ospiti e i bagni dovrebbero essere delle vere e proprie oasi di tranquillità in casa. Quali sono i colori adatti? «Il blu scuro trasmette calma e spiritualità», dice l'esperto di colori. Ecco perché per i toni del blu scuro sono stati coniati nomi così pittoreschi come blu notte o blu oceano. Questa tinta invita a crogiolarsi, sognare e rilassarsi.

Ma anche i colori tenui, le morbide tonalità pastello e i verdi che richiamano la terra sono adatti per gli ambienti dove serve un po' più di tranquillità. «I colori ispirati dalla natura ci fanno stare coi piedi per terra e inducono alla calma – oltre a donarci una sensazione di sicurezza e intimità», spiega Schnurrenberger.

Ma attenzione: per molti proprietari di immobili, il bagno rappresenta anche un'oasi di benessere e un angolo di relax. In questo caso meglio non utilizzare il verde. Rigenera i sensi, ma nelle stanze verdi appare leggermente pallido. Se si desidera proprio il verde, allora dovrebbe esserci anche una forte componente di giallo.

Una camera da letto con una parete nella tonalità blu notte.

Blu notte sulle pareti: il colore, che ricorda la notte, fa stare coi piedi per terra e induce alla calma – quindi è perfetto per la camera da letto.

Creare spazi abitativi vivaci dai toni accesi

Sia in cucina, che nella sala da pranzo o in soggiorno – negli ambienti in cui le persone vivono attivamente, discutono e comunicano è possibile adottare tonalità più forti, secondo Wolf Dieter Schnurrenberger: «Dal giallo all'arancione fino al rosso, sono tutte tonalità permesse. Il giallo risulta accogliente e allegro, mentre il rosso ha un effetto vigoroso, dinamico e comunicativo.» Poiché il giallo e il rosso sono noti nella psicologia dei colori come tinte che danno forza e aumentano la fiducia in se stessi, si prestano bene anche per ravvivare gli spazi degli uffici.

Se per un nuovo mobile si vogliono scegliere colori accesi, può essere utile un consiglio: «Affinché il nuovo divano sbarazzino non sembri un corpo estraneo o troppo invadente, andrebbe sempre ripreso lo stesso colore nella stanza in questione», consiglia l'esperto di arredamento. Questo suggerimento vale per tende, tappeti, cuscini o piccoli elementi decorativi, ad esempio. Altrimenti, in questo ambiente ci si dovrebbe limitare a toni più neutri. Il consiglio di Schnurrenberger: «Al massimo, raccomando un secondo tocco di colore per non disturbare l'immagine armoniosa.»

Una cucina con una parete color giallo acceso.

Le pareti gialle si adattano bene a stanze vissute come la cucina – questa tonalità piena dona allegria all’ambiente.

Percezione dello spazio: creare illusioni ottiche con il colore

Con i colori, però, non si creano solo ambienti e atmosfere, ma anche illusioni ottiche: «In linea di principio, le tonalità chiare e i colori freddi come il giallo, il verde o l'azzurro fanno apparire gli ambienti più grandi. Invece, i colori scuri e le tonalità calde dall'arancione al rosso fanno risaltare maggiormente le pareti e riducono visivamente lo spazio.»

Per la parete anteriore di un corridoio lungo e stretto, Schnurrenberger raccomanda quindi un tono scuro, «perché accorcia visivamente lo spazio e quindi bilancia le proporzioni.» Poi rivela un altro trucco: «Se si dipingono gli zoccolini di una stanza di un colore più scuro, lo spazio appare articolato e l'altezza ridotta – creando così un ambiente accogliente. I soffitti bassi, invece, dovrebbero essere più chiari delle pareti, in modo da far apparire la stanza più alta.»

Combinazioni armoniose attraverso il colore e il legno

I mobili in legno massiccio e i pavimenti in vero parquet si confermano dei classici dell'arredamento d'interni, che garantiscono durata e fascino. Ma stanno bene anche con tocchi di colore sulle pareti? Schnurrenberger: «Sì, anzi benissimo. Il legno in genere si può abbinare a tutti i colori. Legni chiari come l'acero, l'ontano o il faggio si adattano in modo particolarmente armonioso alle tonalità pastello. I legni scuri e con forti venature come il noce o il ciliegio si sposano bene con i colori vivaci.»

Fedele ai principi del Feng Shui, ama ispirarsi alla natura: «Lì si può osservare quali colori si abbinano meglio e funzionano bene. Legno di faggio chiaro e foglie verde chiaro, legno di ciliegio e ciliegie rosse, legno di abete rosso scuro e un verde che richiama la terra – tutti questi abbinamenti funzionano non solo in natura, ma hanno anche un effetto armonioso sulle persone perché tutti siamo in risonanza con l'ambiente.»

Assolutamente di tendenza: ecco i colori del 2021

Secondo le ricerche della FRF Academy, Wolf Dieter Schnurrenberger è in grado di individuare, oltre alle combinazioni naturali, anche i colori di tendenza dei prossimi anni: «La tendenza è più orientata verso tinte calde come i toni della terra e della sabbia, l'antracite, il viola e un grigio colorato accanto a tocchi di colore vitali come il rosso carminio, l'arancio, il giallo Napoli e il verde cardo d'argento. Per il legno dominano quercia, faggio, acero e ciliegio.»

Fondo liscio o grezzo? Questo fattore influisce sulla percezione del colore

Indipendentemente dal colore scelto, prima è importante dare un'occhiata da vicino al materiale di fondo. Questo perché se la parete è liscia o strutturata influisce sul risultato cromatico. «Sulle superfici delle pareti strutturate la luce viene rifratta, in parte assorbita e forma piccole ombre – quindi i colori risultano più scuri», avverte Schnurrenberger. Grandi superfici piane e lisce, al contrario, rifletterebbero la luce: «La stessa tonalità può quindi apparire improvvisamente molto più accesa.»

Il suo consiglio per il fai da te: «Prima di scegliere una tinta, dovreste sempre applicare sulla superficie da dipingere un campione di colore ampio e osservarlo per diversi giorni in vari momenti della giornata. In seguito il colore può essere sempre schiarito o adattato – in base alle preferenze e all'effetto che conferisce sul posto.»

Padre e figlio intenti a dipingere una parete. Il bambino tiene in mano un pennello, il papà un rullo per pittura.

A seconda del materiale di fondo e della posizione, i colori hanno un effetto diverso. L'esperto raccomanda agli appassionati del fai da te di testare un campione di colore ampio sulla superficie da dipingere.

Conclusione: cosa è adatto a me?

Spazio all’espressione delle proprie preferenze nella scelta dei colori per l'arredamento. Se non siete sicuri, scegliete una tonalità di grigio; se preferite qualcosa di più acceso, potete attingere liberamente alla tavolozza dei colori. Tuttavia: poiché questi influiscono enormemente sul nostro umore e sulla percezione dello spazio, vanno scelti con cura.

Per coloro che vogliono sapere con maggior precisione quali sono i colori adatti a loro, esperti come Wolf Dieter Schnurrenberger offrono un'analisi psicologica dei colori. «Per questo teniamo conto soprattutto delle abitudini personali», spiega, «con risultati spesso sorprendenti. Abbiamo anche sperimentato che i mattinieri, ad esempio, spesso hanno bisogno di colori diversi da chi ama dormire fino a tardi, oppure che le persone sensibili alla luce hanno esigenze differenti dagli amanti del sole.»

Prossima lettura

Sul nostro sito web utilizziamo cookie e strumenti di analisi per migliorare costantemente l’utilizzo del sito da parte degli utenti, in modo da potervi offrire il miglior servizio possibile e personalizzare la pubblicità per voi sul nostro sito e con i nostri partner di marketing. Utilizzando il nostro sito web, l’utente acconsente all’uso dei cookie. Norme più dettagliate sono disponibili nella nostra dichiarazione  sulla tutela dei dati personali.