Al centro di un bagno moderno si trova una cabina doccia con pareti e parte frontale in vetro. Il retro è piastrellato. Sullo sfondo si vede una portafinestra che si apre sul verde.
© Getty Images / asbe

Arredare

Oasi di tranquillità: 8 docce da sogno dall'effetto straordinario

Ulrich Safferling

Fare la doccia è qualcosa di più del semplice lavarsi quotidiano. Sia che facciate la doccia per svegliarvi al mattino sia per concedervi un po’ di relax la sera, l'acqua che scorre dolcemente è fonte di ispirazione per la mente e di benessere per il corpo. Gli elementi centrali sono la cabina, lo scarico, i rubinetti e non da ultimo il soffione. Di seguito vi presentiamo otto docce da sogno dall'effetto stupefacente, i cui elementi possono anche essere combinati tra loro.

1. Doccia walk-in, basta entrare

Mentre un tempo i piatti doccia avevano bordi alti diversi centimetri, le cosiddette docce walk-in consentono ora un accesso senza barriere; le piastrelle del pavimento del bagno vengono semplicemente posate fino alla zona doccia e una canaletta nel pavimento permette il deflusso. Lo svantaggio è che le fughe richiedono molta pulizia e le piastrelle devono essere posate in pendenza in modo che l'acqua possa defluire. In alternativa, sono disponibili piatti doccia moderni e piani che possono essere affondati nel pavimento o posizionati leggermente a filo. Sono semplici da installare, senza fughe, facili da pulire e con un deflusso ottimizzato. E, per entrare, basta un passo!

2. Doccia a vapore, un bagno di vapore in miniatura

La sauna è qualcosa di speciale perché sudare fa bene, rilassa e nutre la pelle. Se non avete spazio per la sauna, una doccia a vapore è l'alternativa giusta. Da un lato la cabina doccia è funzionale al suo scopo, dall'altro in pochi minuti si può trasformare in una sauna grazie a un generatore di vapore.

Consiglio: la cabina o il locale doccia dovrebbe essere abbastanza grande da consentire anche a due persone di godersi un bagno di vapore. Sedili aggiuntivi come, per esempio, sgabelli di bambù o un piano di appoggio in muratura rendono perfetto il mini bagno di vapore.

3. Doccia wellness, massaggio quotidiano

I cosiddetti pannelli doccia sono oggi i più completi della categoria. Al posto di un soffione amovibile appeso a una colonna, alla parete della doccia viene montato un pannello che combina diverse funzioni. Oltre al soffione amovibile, vi sono solitamente anche un soffione fisso e diversi ugelli massaggianti dai quali fuoriescono getti di acqua che agiscono efficacemente contro le tensioni muscolari. Con il rubinetto si può regolare da dove esce l'acqua, la portata e la forza del getto. Acqua da tutti i lati, un getto dolce o più forte, è come un massaggio quotidiano.

Una mano sotto il getto della doccia, su uno sfondo scuro.

La doccia al mattino o alla sera non solo purifica il corpo, ma libera anche la mente.

4. La doccia rotonda, un'astronave sotto i riflettori

L'architettura del bagno definisce la progettazione della cabina doccia. Spesso, in passato veniva semplicemente installata nell'angolo più buio dove non disturbava. Ma la tendenza va verso la costruzione di bagni con docce ampie e di vetro, in spazi non angusti e con luce naturale. L'installatore ottiene questo risultato con le docce a un quarto di cerchio in vetro come soluzione angolare o le docce a semicerchio montate a una parete. Il massimo sono le docce rotonde che possono essere installate autonomamente al centro del locale. Così la doccia fa un grande effetto e sembra quasi una capsula di sopravvivenza di un film di fantascienza. Ciò garantisce una vista a 360° senza ostacoli.

5. Doccia esperienziale, come a cielo aperto

Una doccia nella foresta pluviale o sotto la cascata: fa un certo effetto, ma non è cosa da tutti i giorni, vero? Le cosiddette docce esperienziali possono simulare piogge, nebbia o torrenti glaciali. Il trucco è usare soffioni e miscelatori intelligenti. Non si tratta di docce tradizionali, ma di impianti fissi simili a quelli di terme e di bagni termali. E così la pioggia può scorrere dolcemente o un getto forte può fare un massaggio a testa e collo.

Consiglio: ascoltando la musica giusta in bagno e chiudendo gli occhi, sembrerà quasi di fare una doccia a cielo aperto nella natura.

6. Doccia nera, intramontabile ed elegante

Oltre alla cabina e al soffione, la combinazione di colori rende la doccia ancora più interessante. Il bianco è poco appariscente, ma forse un po' banale. L'esatto contrario non è mai scomparso del tutto dagli anni '60 ed è tornato attualmente in voga: i rubinetti neri, soprattutto opachi, sono sempre in e ricordano il design industriale. Il nero è in forte contrasto con le piastrelle chiare, risulta intramontabile ed elegante. Il nero fa un passo indietro e lascia spazio a elementi in legno e piante verdi.

Però: il bagno ha bisogno di molta luce, affinché gli elementi neri non lo trasformino in una grotta; ampie finestre , lampade e punti luce sono un must.

In un bagno chiaro, la doccia alla parete è delimitata solo da una vetrata corta; davanti alla doccia sono visibili un mobile sottolavabo nero, uno specchio, lampade e una pianta.

Un contrasto di bianco e nero nobilita il bagno, la pianta da interni addolcisce il quadro d'insieme.

7. Doccia cromatica/luminosa, relax attraverso gli occhi

L'effetto benefico della luce è noto fin dall'antichità. Funziona semplicemente attraverso i nostri occhi. Con la tecnologia LED o le lampade alogene a soffitto o i soffioni della doccia, il bagno diventa un'oasi di luce. Generalmente è possibile impostare e preselezionare diversi colori. L'intensità della luce, però, non è abbastanza per una vera e propria cromoterapia. Resta il fatto che una doccia, immersa in una luce verde giungla o blu atlantico, vi metterà sempre di buon umore anche quando la giornata inizia all’insegna del cielo grigio.

Una nuova tendenza: le docce possono essere dotate di luce a infrarossi e quindi fungere anche da cabine a infrarossi per il trattamento termico. La combinazione di luce e infrarossi è particolarmente rilassante.

8. Doccia in pietra naturale, lusso per l'eternità

Le piastrelle sono disponibili in tutte le forme e i colori. La doccia acquista però un'atmosfera di lusso assoluto solo con la pietra naturale. Le ampie lastre di pietra trasmettono l'eleganza stilosa di un bagno turco romano. Soprattutto se non sono semplicemente di forma quadrata o rettangolare, ma hanno ad esempio motivi esagonali che interrompono le fughe dritte. Ad esse si abbinano bene il cromo, il vetro e il legno per le pareti divisorie e le mensole. Il marmo, in particolare, offre molte possibilità grazie alla sua colorazione dal bianco al crema e al nero. Anche l'ardesia è adatta e, grazie alla sua superficie irregolare, appare molto naturale, quasi come in una grotta. In ogni caso, una doccia per l'eternità.

Conclusione: la doccia quale esperienza quotidiana irresistibile

Una doccia è diversa dall'altra, si può abbinare quasi tutto. Ciò significa che una normale doccia può essere facilmente trasformata in una di tipo esperienziale o wellness, semplicemente sostituendo il rubinetto. E chi risana interamente il proprio bagno può anche riprogettare completamente la doccia. Che segni l'inizio o la fine di una giornata, la doccia fa comunque parte della nostra vita. Trasformate ogni giorno in un'avventura!

Prossima lettura

Sul nostro sito web utilizziamo cookie e strumenti di analisi per migliorare costantemente l’utilizzo del sito da parte degli utenti, in modo da potervi offrire il miglior servizio possibile e personalizzare la pubblicità per voi sul nostro sito e con i nostri partner di marketing. Utilizzando il nostro sito web, l’utente acconsente all’uso dei cookie. Norme più dettagliate sono disponibili nella nostra dichiarazione  sulla tutela dei dati personali.