Ein Kind sitzt in seinem Zimmer auf dem Teppich, es hält ein Kuscheltier auf dem Schoss. Im Hintergrund sind eine Gitarre, ein Schreibtisch und ein Bett zu sehen. 
© Getty Images

Arredare

L'arredamento giusto per la camera dei bambini: consigli e idee per il comfort e il gioco

Arne Schätzle

Arredare e progettare una cameretta per bambini è un compito al quale ci dedichiamo volentieri e con piacere: esistono così tante fantastiche idee e possibilità per allestire il luogo preferito dei nostri figli. Con i nostri consigli troverete la giusta soluzione per la camera del vostro bambino.

Arredare la camera dei bambini: idee e consigli

Nella loro stanza i bambini devono sentirsi innanzitutto a proprio agio: qui possono giocare, scatenarsi e dormire sogni tranquilli nel loro comodo letto. D'altro canto, la stanza dovrebbe anche integrarsi nello stile dell'intero appartamento. Non è sempre facile soddisfare tutte queste esigenze.

Se si inizia a progettare la camera dei bambini già durante la costruzione della casa, tutte le possibilità sono ancora aperte: in questo modo è possibile determinare per tempo le dimensioni della stanza o la sua posizione. Ai più piccoli, per esempio, piace che la loro stanza sia vicina a quella dei genitori. Gli adolescenti, invece, preferiscono che sia un po' più lontana.

E mentre i bambini piccoli desiderano un’ampia area per giocare con le costruzioni e il trenino in legno, gli adolescenti necessitano di meno spazio, ma vogliono il giusto arredamento, dalla scrivania al divano. In ogni caso, secondo la legge, non esistono dimensioni minime per le camere dei bambini; in media, occupano una superficie compresa tra 15 e 18 metri quadrati.

Abbiamo riunito alcuni consigli e idee generali per l'arredamento e la progettazione della camera dei vostri bambini. Per fornirvi la giusta ispirazione, vi presenteremo poi tre soluzioni di arredamento che potete adottare anche a casa vostra.

Progettare la camera dei bambini: la scelta del colore giusto per le pareti

Indipendentemente dallo stile che infine si decide di adottare per l'arredamento della cameretta, le pareti in un colore neutro sono sempre una buona scelta. Dopotutto, i giocattoli, i libri e molto altro ancora portano sufficienti note di colore nella stanza. Se il bianco puro vi sembra eccessivo, optate per l’alternativa del beige.

In primo piano, nella camera dei bambini, un orsacchiotto di peluche seduto sul pavimento davanti al letto, sullo sfondo si trova una scrivania proprio accanto alla finestra, sulla sinistra uno scaffale appoggiato alla parete.

Purista e ridotta, forme nette, colori chiari o tenui, luce chiara: così si presenta la moderna cameretta dei bambini.

Credete che bambini e muri bianchi non vadano d’accordo? Il nostro consiglio è applicare un fluido protettivo sulla carta da parati. Con questa soluzione, nota anche come "pelle di elefante", è possibile sigillare la carta da parati per renderla antimacchia e lavabile. La protezione crea una pellicola trasparente che consentirà di pulire facilmente la carta da parati con acqua e spugna.

Pittura effetto lavagna per la parete della camera dei bambini: artisti cercasi

Con questa soluzione potrete dare addirittura l'esplicito permesso ai vostri figli di dipingere e scarabocchiare una parete: con una speciale vernice effetto lavagna potete trasformare la parete in una superficie da pitturare con creatività. I vostri bambini possono dipingere, disegnare e scrivere a loro piacimento con i gessi colorati. E se il classico nero vi sembra troppo cupo, sappiate che le vernici effetto lavagna sono ora disponibili anche in colori più vivaci.

Tappeto nella stanza dei bambini: sì o no?

Le macchinine sfrecciano al meglio sul parquet liscio. E anche i mattoncini stanno perfettamente in equilibrio su un pavimento piano in legno. Senza dimenticare che è facile da pulire in caso di piccoli incidenti. D'altra parte, però, un tappeto conferisce alla stanza un tocco di calore.

La soluzione è un tappeto a pelo corto o in tessuto che rende almeno un po' più comodo l'angolo dedicato alle costruzioni. Così il vostro bambino non dovrà stare seduto sul freddo parquet quando gioca. Piccolo consiglio: se volete, potete anche arredare la stanza con un tappeto da gioco su cui sono rappresentate varie strade – un'idea che piace a molti bambini.

Arredare la camera dei bambini: la scelta dei mobili giusti

In molti cataloghi di arredamento, i giocattoli dei bambini sono posizionati in maniera artistica sugli scaffali aperti, ma questa soluzione non è adatta ai bambini. E nemmeno realistica. Perché i giocattoli servono per giocare. E quale bambino vorrebbe doverli riporre ogni sera in modo decorativo sui ripiani e negli scomparti? Nessuno! Meglio quindi rinunciare a mobili come armadi con tanti piccoli scomparti in cui il bambino dovrebbe riordinare regolarmente i giocattoli.

Una soluzione molto più pratica è rappresentata dalle scatole di legno o di plastica in cui la sera voi e il vostro bambino potete far sparire elegantemente le macchinine, i mattoncini e così via. E poiché lo spazio nella stanza dei bambini non è mai abbastanza, quando la arredate, ricordatevi di usare anche nicchie e angoli per riporre gli oggetti.

Creare più spazio per riporre gli oggetti con una pedana

Una pedana ha molti vantaggi: divide la stanza in zone diverse conferendole così struttura. Serve ad esempio a definire la zona dedicata alle costruzioni e quella al relax. Offre anche un ulteriore spazio in cui riporre i giocattoli con cassetti estraibili. Per molti bambini è attraente come un letto a castello e rende la stanza un po' più interessante.

Nella camera dei bambini davanti al letto a soppalco con area giochi integrata vi è un tappeto patchwork su cui è montata una tenda tepee; la carta da parati è a strisce bianche e nere.

Un vero protagonista nella stanza dei bambini: il letto a soppalco con area giochi integrata.

Una questione di stile: come la vorreste?

Quando si inizia ad arredare la stanza dei bambini, è meglio pensare allo stile che dovrebbe avere. Siete ancora alla ricerca dell'idea giusta? Vi presentiamo tre stili molto gettonati.

1° stile abitativo: camera dei bambini moderna

Per l'arredamento delle camere dei bambini lo stile moderno è molto gettonato in quanto presenta parecchi vantaggi per i piccoli.

Puristico e ridotto, forme nette, colori luminosi o almeno tenui, una luce chiara e brillante: ecco il tipico stile d'arredo moderno. Spesso il bianco o il grigio sono i colori preferiti, le fantasie sono utilizzate solo sporadicamente e, quando ciò avviene, si tratta di disegni grafici a grande superficie.

A completare il quadro contribuiscono poi semplici mobili modulari in legno, che possono essere facilmente sostituiti, integrati o trasformati. I frontali lisci sono di facile cura. Per i bambini più grandi, una scrivania con sedia regolabile in altezza fa parte dell’arredamento di base.

Ampie superfici libere e un'atmosfera ariosa caratterizzano lo stile abitativo moderno lasciando sufficiente spazio libero ai giovani. Se però si vuole aggiungere qualcosa di colorato, dovrà essere solo un dettaglio, ad esempio un cuscino colorato, non troppo variopinto, ma non più di due colori.

2° stile abitativo: arredamento scandinavo

Il luminoso stile nordico è perfetto anche nella stanza dei bambini: convince con linee nette, è semplice e funzionale allo stesso tempo.

I colori chiari dominano il look scandinavo. Questo vale anche per il pavimento in legno, che al massimo è coperto in modo puntuale da un piccolo tappeto o da una passatoia e che rende l'ambiente caldo e accogliente. Gli scandinavi ovviamente scelgono colori neutri anche per le pareti: qui il bianco o il grigio sono particolarmente apprezzati. Per l'illuminazione i colori più caldi sono i più adatti.

Per riporre i giocattoli si utilizzano ceste, preferibilmente in materiali naturali come salice, alghe e cotone. Ma va bene anche una grande cassa di legno.

Il risultato dovrebbe essere sempre una stanza per bambini ariosa e tranquilla, in cui i vostri figli si sentiranno a proprio agio e al sicuro.

Davanti al letto della camera dei bambini vi è un tappeto a strisce bianche e grigie, contro la parete si vedono un letto bianco e una mensola grigia, la tenda alla finestra a destra è in tessuto trasparente.

Il luminoso stile nordico è perfetto anche nella stanza dei bambini: convince con linee nette, è semplice e funzionale allo stesso tempo.

3° stile abitativo: cameretta boho

Lo stile boho o boho chic è diventato parte integrante dell'interior design negli spazi abitativi degli adulti, ma è possibile adattarlo anche alla camera dei bambini.

Ciò che contraddistingue lo stile boho sono l'improvvisazione e la creatività. Non importa se si tratta di un lettino, di una mensola o di un armadietto per i giocattoli: i prodotti realizzati in serie lasciano il posto a pezzi singoli che si combinano individualmente in un complesso armonioso. In termini di colore, i toni saturi della terra dominano accanto al legno naturale: beige, marrone, verde oliva o cachi a cui si affiancano note di colore. Anche gli adesivi murali o le carte da parati in fantasia si abbinano bene allo stile boho chic.

Che sia l'accogliente coperta con le frange o il cuscino colorato: anche i tessuti diffondono l'atmosfera boho nella stanza dei bambini. Un tappeto sul pavimento dà un tocco di calore all'ambiente. Numerosi cuscini e un angolo per il relax rendono l’ambiente ancora più accogliente.

Un bimbo all'interno di una cameretta arredata con colori luminosi cerca di afferrare un pesce di stoffa appeso al soffitto.

Qui l'appartamento diventa un parco giochi: una camera per bambini arredata in modo luminoso, con una tenda tepee come rifugio.

I mobili in stile boho sono realizzati in materiali naturali, preferibilmente legno e rattan: che ne direste ad esempio di un letto con tanti cuscini, un accogliente angolo lettura con baldacchino o magari anche una tenda tepee? Vanno bene anche elementi decorativi come gagliardetti, pompon o persino uno specchio a forma di sole: sono tutti in perfetto stile boho. Tuttavia, nonostante tutti i colori, l'insieme deve risultare armonioso.

In particolare per il suo carattere giocoso, la tendenza a privilegiare colori e tessuti accesi e ad andare contro le convenzioni, questo stile, noto anche come hippie chic, è perfettamente adatto ai bambini.

Conclusione: l’importante è che piaccia

Che sia stile boho, scandivano o piuttosto semplice e moderno: ci auguriamo che i nostri consigli per l'arredamento e la progettazione della stanza del vostro bambino vi abbiano fornito l'ispirazione nonché molteplici idee d'arredo per consentirvi di trovare la soluzione per voi più adatta.

Prossima lettura

Sul nostro sito web utilizziamo cookie e strumenti di analisi per migliorare costantemente l’utilizzo del sito da parte degli utenti, in modo da potervi offrire il miglior servizio possibile e personalizzare la pubblicità per voi sul nostro sito e con i nostri partner di marketing. Utilizzando il nostro sito web, l’utente acconsente all’uso dei cookie. Norme più dettagliate sono disponibili nella nostra dichiarazione  sulla tutela dei dati personali.