Sandra e Stéphane davanti al loro fienile di legno ristrutturato.
© Natascha Vavrina

Costruire e acquistare

La tradizione incontra la modernità: dal fienile al sogno abitativo

Cécile Maurer

Sandra e Stéphane hanno rispettivamente 41 e 47 anni. Appassionati di sport di montagna, vivono nel soleggiato Vallese con vista sui vigneti, sulle Alpi e sulla natura.

«È stato amore a prima vista»

Fin da quando Sandra si è trasferita in questo grazioso villaggio del Vallese centrale, dove Stéphane ha sempre vissuto, sapeva di essere lì per restare. Come agente immobiliare, le è sempre stato chiaro che a un certo punto sarebbe diventata lei stessa proprietaria di una casa. Grazie alla sua professione è finalmente arrivata ad acquistare questo immobile. Il suo vicino di casa dell'epoca, infatti, voleva vendere il fienile nel centro del villaggio e le aveva chiesto di aiutarlo.

Quando ha visitato il fienile per un primo sopralluogo, si è innamorata dell'immobile a prima vista. Incarnava tutto ciò che lei aveva sempre desiderato. Situato nel cuore del paese, il fienile è un immobile unico nel suo genere: non era né troppo grande, né troppo piccolo, e la ristrutturazione comportava esattamente la giusta dose di sfide. Tutto quello che le restava da fare era convincere il suo compagno. Non c'è voluta molta opera di persuasione per coinvolgere nell'impresa anche Stéphane, esperto piastrellista con una propria ditta. Entrambi si erano posti l'obiettivo di trasformare il vecchio fienile nella loro nuova casa.

Anche se ci sono voluti molti anni dall'acquisto alla pianificazione fino al completamento dei lavori, i due hanno sempre saputo che il loro progetto era una questione di cuore. Alla domanda su cosa serve per comprare e ristrutturare una casa, Sandra risponde: «Resilienza, flessibilità e fiducia.»

Vista dall'alto del fienile ristrutturato di Sandra e Stéphane e del fienile adiacente in primo piano.

Case bifamiliari con spirito romantico: Sandra e Stéphane vogliono sistemare le camere per gli ospiti nel fienile adiacente.

Rendere possibile l'impossibile

Nonostante un coro di voci per niente incoraggianti – il fienile è troppo piccolo e il progetto di ristrutturazione troppo complicato – i due non si sono lasciati dissuadere dal loro piano.

Hanno iniziato il progetto pieni di motivazione e slancio. C'è voluto quasi un anno per ottenere tutti i permessi. Alla fine dei conti, doveva andare proprio così. Perché nello stesso anno Sandra è stata colpita da un pesante colpo del destino che l'ha scossa molto emotivamente. In questo modo non sarebbe stata in grado di recuperare l'energia positiva necessaria per creare la sua nuova casa: «La vita trova sempre la strada giusta. Questo periodo di attesa era necessario per un riavvio positivo.»

Poiché non solo il vecchio fienile ha vissuto un nuovo inizio, ma anche Sandra e Stéphane hanno deciso di riprogettare completamente la loro vita. Ispirati dalla splendida natura, dalle Alpi e dal soleggiato Vallese, hanno avuto il coraggio di gettarsi in una nuova avventura: fondare una propria azienda.

La coppia di appassionati di sport ha infatti costituito «Beeheidi», un'azienda che offre ai visitatori esperienze uniche nelle Alpi: dal trail running, a tour escursionistici e lezioni di yoga con un panorama spettacolare fino ai viaggi alla scoperta di specialità gastronomiche, i clienti vivono in prima persona il paesaggio, la gioia di vivere e l'ospitalità vallese. Ma perché Heidi? La risposta: Sandra, nipote di un alpinista, aveva questo soprannome già da bambina.

In primo piano c'è un prato verde dove si possono vedere Sandra e Stéphane che praticano trail running; sullo sfondo una valle e le montagne.

Scoprire le Alpi da vicino: Sandra e Stéphane offrono ai turisti esperienze di trail running e tour nel loro ambiente.

La passione per lo sport diventa vocazione

Già prima di fondare la loro azienda, Sandra e Stéphane erano sempre stati attratti dal trail running o dai tour escursionistici in montagna. Quando non erano impegnati a rinnovare il loro fienile, di solito trascorrevano il tempo libero a godersi la meravigliosa aria di montagna con uscite impegnative. Da lì, il passo per trasformare la propria passione per lo sport in una professione è stato breve.

In questo modo, i due uniscono al lavoro anche la loro passione per la cucina regionale e sana. Questo perché Sandra e Stéphane accompagnano sempre i loro visitatori in tour alla scoperta delle specialità gastronomiche della regione. In futuro, questo aspetto dovrà diventare ancora più centrale: infatti, con l'ampliamento del vicino fienile, anch'esso acquistato da Sandra e Stéphane, verranno create camere per gli ospiti di un bed & breakfast.

A quel punto, Sandra potrà presto utilizzare ancora più spesso il suo posto preferito della casa: la cucina. Luminosa ed elegante, accoglie i visitatori appena entrano nella graziosa casetta. Sandra ha progettato la cucina secondo le sue esigenze e abitudini e sapeva esattamente come avrebbe dovuto essere arredata.

Qui, ora ama cucinare pasti bilanciati – non solo per il marito e per se stessa, ma anche per gli ospiti dei tour. E dove si può gustare meglio la sana cucina regionale se non nel soggiorno- sala da pranzo che si affaccia sui vigneti e sulle Alpi vallesane?

Il fienile ristrutturato di Sandra e Stéphane visto dalla strada.

Risvegliato da un sonno fiabesco: l'ex fienile si presenta oggi come un moderno edificio residenziale.

Vista sulla cucina di Sandra e Stéphane con al centro un tavolo dotato di piano in legno e gambe in metallo.

Luminosa e moderna: la cucina di Sandra e Stéphane.

Vista della zona lavoro nel fienile ristrutturato: in primo piano spiccano gli scaffali, davanti a una finestra si vedono una scrivania e una sedia da ufficio.

Al piano superiore del fienile si trova la zona lavoro open space di Sandra e Stéphane.

Vista sul soggiorno del fienile ristrutturato. Al centro un divano angolare con sopra uno specchio.

Il grande specchio del soggiorno distribuisce ancora meglio la luce che entra dalle finestre in tutta la stanza.

Sandra ha tirato fuori due cassetti dai gradini delle scale, Stéphane è in piedi lì accanto.

Idea intelligente: i gradini della scala del fienile ristrutturato fungono anche da cassetti.

Sfruttare lo spazio al meglio

Poiché la casa è relativamente piccola, era importante sfruttare al meglio ogni spazio. La scala ha fatto un miracolo per ricavare spazio. Qui, Sandra e Stéphane hanno effettivamente utilizzato ogni millimetro cubo: i gradini fungono anche da cassetti, una nicchia accanto alle scale offre spazio per i libri, e dall'altra parte c'è un ripostiglio e un guardaroba.

Sandra e Stéphane osservano insieme un progetto edilizio.

Un buon progetto è metà della ristrutturazione: con l'esperienza di Sandra come agente immobiliare e la competenza artigianale di Stéphane, la coppia aveva i migliori requisiti per realizzare il progetto.

Al primo piano c'è un grande ambiente open space che funge da zona lavoro per Sandra e Stéphane – e dove anche il gatto Ulysse ha il suo angolo. Attraverso una porta scorrevole si entra nella camera da letto con un bagno «en-suite» (cioè un bagno direttamente adiacente alla camera da letto) e una piccola cabina armadio.

Come al piano terra, anche qui il concetto open space trasmette una sensazione di spaziosità. L'arredamento è semplice ed elegante. I colori sono chiari e accoglienti. Regna un clima di serenità e comfort. «Volevamo mantenere le vecchie strutture e infondervi nuova vita.» Pertanto, Sandra non ha lasciato nulla al caso – c'è solo una piccolezza che vorrebbe cambiare a posteriori: il posizionamento di un'unica presa elettrica.

Sandra e Stéphane sono seduti a un piccolo tavolo da giardino, a sinistra una panca di legno, a destra un muro della casa; sullo sfondo si vedono i vigneti.

Una piccola terrazza con vista spettacolare sui vigneti – qui, Sandra e Stéphane si godono le loro serate estive all'aperto.

Il progetto continua

Ma il lavoro è ben lungi dall'essere finito. Perché con l'acquisto del fienile adiacente è stato creato un progetto edilizio completamente nuovo. Per il bed & breakfast di cui abbiamo già parlato, Sandra e Stéphane vogliono abbattere la parete tra il loro vecchio fienile e quello appena acquistato, creando così un collegamento diretto tra le due case. Inoltre, una grande terrazza con pergolato dovrà unire le aree esterne.

Sandra e Stéphane sono molto orgogliosi di aver potuto infondere nuova vita al vecchio fienile senza dover rinunciare al suo fascino originale. Spesso i turisti si fermano ad ammirare il fienile, che ha un aspetto accogliente ed è anche interessante dal punto di vista architettonico.

Nell'ampliamento del nuovo fienile, Sandra e Stéphane vogliono anche combinare il fascino tradizionale con elementi moderni. Il progetto del «fienile di Heidi» non è ancora finito.

Prossima lettura

Sul nostro sito web utilizziamo cookie e strumenti di analisi per migliorare costantemente l’utilizzo del sito da parte degli utenti, in modo da potervi offrire il miglior servizio possibile e personalizzare la pubblicità per voi sul nostro sito e con i nostri partner di marketing. Utilizzando il nostro sito web, l’utente acconsente all’uso dei cookie. Norme più dettagliate sono disponibili nella nostra dichiarazione  sulla tutela dei dati personali.