Ristrutturare

Isolare la casetta da giardino: possibilità, consigli e costi

Thomas Bott

Il tema dell'isolamento è molto importante per gli edifici moderni. A seconda dell'utilizzo, lo stesso vale anche per la casetta da giardino. Tuttavia, i requisiti e la procedura da seguire sono in un certo modo diversi. Il principio è il seguente: potete anche svolgere il lavoro in autonomia. Qui troverete tutte le informazioni necessarie.

Vista di una casetta da giardino in autunno.
© Getty Images / Timefreezer

In questo articolo

Isolare la casetta da giardino: perché è utile

La necessità di isolare la casetta da giardino dipende principalmente dal suo utilizzo. Se vi serve solo per riporre attrezzi e utensili, nella maggior parte dei casi potete risparmiarvi questo lavoro. Tuttavia, se volete utilizzarla come spazio abitativo aggiuntivo, l'isolamento è assolutamente necessario. Questo vale in particolare se si utilizza anche un impianto di riscaldamento nella casetta da giardino. L'isolamento mantiene il calore generato all'interno dell’ambiente anziché lasciarlo fuoriuscire all'esterno.

Inoltre, in questo modo il freddo e il caldo non penetrano troppo rapidamente nella casetta da giardino. Un altro vantaggio: l'isolamento termico protegge anche contro l'umidità. Quest’ultima si trova nell'aria e negli ambienti caldi preferibilmente nelle zone più fredde. Spesso si tratta di muri in case prive di isolamento – soprattutto in inverno. A causa della differenza di temperatura si crea la condensa, che può facilmente portare alla formazione di muffe.

Una persona siede in una casetta da giardino e lavora davanti a un iMac.

Se si utilizza la casetta da giardino come spazio abitativo aggiuntivo o, come in questo caso in qualità di ufficio, è necessario osservare alcune disposizioni particolari.

Permesso di costruzione: importante anche per la casetta da giardino

Se state progettando una nuova casetta da giardino o se cambiate l'utilizzo di un capanno preesistente, dovete informare l’Ufficio tecnico competente. In molti Cantoni svizzeri si applicano regolamenti individuali. Chi non si attiene rischia la demolizione della casetta da giardino. Dovreste anche informarvi sulle eventuali norme per l'isolamento termico e il riscaldamento dei locali. Lo stesso vale, ad esempio, anche per la protezione antincendio.

Isolamento: dal pavimento al tetto

L'isolamento termico di un edificio funziona particolarmente bene se è il più completo possibile. Nello specifico, questo significa dover intervenire su quattro punti centrali:

  • terreno
  • tetto
  • muri
  • porte e finestre.

Di seguito vi spieghiamo quali sono gli aspetti da osservare e quali materiali si possono utilizzare.

Isolamento del pavimento: contro il freddo dal basso

Quando si isola la casetta da giardino si dovrebbe iniziare dal terreno. Anche se l'edificio non poggia direttamente a terra, ma su una fondazione di cemento, attraverso il terreno, negli ambienti, può penetrare molto freddo.

Questo vale soprattutto nella stagione fredda, quando il terreno gela. Nel sottofondo, in una casetta da giardino vi sono travi di fondazione in legno. Queste ultime poggiano sul cemento. Se si desidera isolare il pavimento, occorre posizionare del materiale isolante tra queste travi. A questo scopo la lana minerale è particolarmente adatta, ad esempio la lana di roccia o di vetro. Alternative sono costituite dai pannelli in polistirolo (Styropor) o in un materiale isolante analogo. Come varianti ecologiche sono disponibili anche materiali isolanti in lana di legno pressata, fibre di canapa o paglia.

Questi pannelli non devono poggiare direttamente sul pavimento in calcestruzzo. Vengono sollevati da travi di legno strette e alte qualche centimetro. Per prevenire i ponti termici, sigillare i giunti tra i pannelli isolanti con silicone. Si raccomanda inoltre di posizionare una cosiddetta barriera al vapore sopra i pannelli. Questa speciale pellicola impedisce che l'aria umida della stanza penetri nei materiali isolanti e che si crei condensa tra la stanza e la parete esterna. Entrambi i fenomeni possono causare la formazione di muffe. Poi si passa all'isolamento vero e proprio. L’ideale sarebbe collocare una seconda barriera al vapore al disopra della precedente e, infine, il pavimento calpestabile.

Vista di un isolamento del pavimento non ancora terminato. La barriera al vapore e alcuni materiali isolanti sono già stati applicati.

A nessuno piace avere i piedi freddi nella casetta da giardino. Pertanto il pavimento dovrebbe essere isolato al meglio.

Isolamento del tetto: catturare il calore che sale

Il passo successivo è intervenire sul tetto della casetta da giardino. Qui l'isolamento è simile a quello di un edificio residenziale. Più precisamente, un isolamento tra le travi costituisce solitamente la scelta perfetta. A questo scopo, il materiale isolante viene posizionato tra le travi, che supportano la costruzione del tetto esterno. Si consiglia di applicare prima una barriera al vapore su tutta la superficie interna del tetto. A questo punto il materiale per l'isolamento, preferibilmente lana di roccia o di vetro, va posizionato tra le travi. Infine, si inserisce un’altra barriera al vapore e si riveste la struttura.

Se si preferisce mantenere l'aspetto del legno naturale all'interno, è possibile anche ricorrere all'isolamento esterno. Per realizzarlo, si rivestono in primo luogo le travi o il tetto esistente con una barriera al vapore. Sopra va applicato l'isolamento. In questo caso, i pannelli in polistirolo o poliuretano sono particolarmente adatti come materiali isolanti. Segue l’applicazione di un’ulteriore barriera a vapore e di controlistelli. Si tratta di doghe di legno su cui è possibile fissare tegole o tavole di legno come tetto esterno.

Isolamento delle pareti: isolare la superficie più grande

In linea di principio, per l'isolamento delle pareti esistono due possibilità: isolare la parete esterna e quella interna. Per quest'ultimo caso, procedere in modo analogo a quanto indicato per l'isolamento tra le travi del tetto. Pertanto, installate una barriera al vapore e rivestite le zone tra i listelli di legno con un materiale isolante. Anche in questo caso, la lana minerale è particolarmente adatta a questo scopo. Una volta terminato l’isolamento con un'altra barriera al vapore, si riveste il tutto.

L'isolamento esterno, invece, è simile all'isolamento del tetto sopra le travi: barriera al vapore, materiale isolante in forma di pannelli, una seconda barriera al vapore, controlistelli e rivestimento finale. Se si desidera ottimizzare l'isolamento delle pareti, basta utilizzare entrambi i tipi di isolamento contemporaneamente.

Una piccola casetta da giardino in costruzione. Sono in corso i preparativi per l'isolamento. A tale scopo è opportuno realizzare una barriera al vapore.

Durante la costruzione, l'isolamento delle pareti è particolarmente facile da applicare. È però anche possibile realizzarlo successivamente.

Porte e finestre: anche qui è importante un buon isolamento

L’isolamento completo è inutile se le finestre e le porte non sono ben isolate. In caso contrario, sono il punto debole dell’intero sistema e fanno in modo che il calore fuoriesca comunque. Per le finestre si dovrebbero quindi optare per i doppi vetri. Ciò consente una minore dispersione di calore attraverso il vetro. Per porte e finestre, un altro problema è rappresentato dai telai. Si consiglia di sigillarli bene con una guarnizione di tenuta in schiuma o gomma. Così si elimineranno le correnti d'aria.

Le porte hanno anche un’altra particolarità. A seconda dell'installazione, è possibile che le correnti d'aria entrino della stanza da sotto. Tuttavia, questo problema può essere evitato installando una guarnizione a spazzola. In alternativa esistono guarnizioni paraspifferi abbassabili. Tali sistemi, sono però solitamente un po' più costosi rispetto a una semplice guarnizione a spazzola.

I prezzi: quanto costa un isolamento completo

Se volete isolare la vostra casetta da giardino, dovrete mettere in preventivo una certa spesa. L’importo dipende effettivamente dal singolo caso. Di seguito è riportata quindi solo una stima approssimativa per metro quadrato di superficie o componente. I costi per lavori, intonaco, pittura e accessori sono già compresi.

  • Isolamento
  • Costi
  • Isolamento del pavimento
  • circa 60 franchi al m²
  • Isolamento del tetto
  • circa 120 franchi al m²
  • Isolamento delle pareti
  • circa 70 franchi al m²
  • Isolamento per finestre e porte
  • circa 30 franchi per infisso

Conclusione: un isolamento completo vale la pena

Se la casetta da giardino viene utilizzata come spazio abitativo aggiuntivo, conviene comunque realizzare un buon isolamento. Anche se è priva di riscaldamento, all’interno il clima sarà molto più piacevole anche perché l'umidità non riesce a penetrare così facilmente. Se comunque si utilizza un impianto di riscaldamento, l'isolamento consentirà di risparmiare a lungo termine. Dopotutto, basterà riscaldare molto meno per mantenere un piacevole calore nella casetta da giardino.

Prossima lettura

Sul nostro sito web utilizziamo cookie e strumenti di analisi per migliorare costantemente l’utilizzo del sito da parte degli utenti, in modo da potervi offrire il miglior servizio possibile e personalizzare la pubblicità per voi sul nostro sito e con i nostri partner di marketing. Utilizzando il nostro sito web, l’utente acconsente all’uso dei cookie. Norme più dettagliate sono disponibili nella nostra dichiarazione  sulla tutela dei dati personali.