Costruire e acquistare

Installare la vasca da bagno: consigli per la realizzazione

Torben Schröder

Vi state chiedendo come installare la vostra nuova vasca da bagno? Potete scegliere di avvalervi dei servizi di un'azienda specializzata, oppure di installarla autonomamente. Tutto ciò che serve è una dose di abilità manuale e un po' di tempo. In questo articolo vi spieghiamo quali sono gli aspetti da considerare e come procedere passo dopo passo.

Vista di un bagno con pareti bianche e pavimento scuro. In primo piano vi è una vasca.
© Getty Images / Martin Deja

In questo articolo

Aspetti da considerare prima dell'installazione

Prima dell'installazione effettiva della vasca da bagno è necessario fare alcune importanti considerazioni preliminari e verificare i requisiti.

  • Erogazione di acqua: chiudere il rubinetto dell'acqua principale e controllare che sia uscita completamente da tutte le tubature.
  • Posizione: assicuratevi ancora una volta che la vasca sia installata nel bagno esattamente nel luogo previsto. Lo spazio è sufficiente? Sono presenti i collegamenti per i rubinetti e lo scarico?
  • Piastrelle: la porzione di parete sopra la vasca da bagno va ricoperta con materiale idrorepellente, ad esempio piastrelle. L'area che sarà nascosta dalla vasca non andrebbe piastrellata.
  • Base: potete scegliere tra due tipi di appoggio su cui montare la vasca – piedini o supporto. Di seguito vi illustriamo le differenze.

Installare la vasca con piedini

Con questo metodo classico vengono fissati alla vasca da bagno quattro piedini regolabili in altezza, che compensano quindi le irregolarità. Tuttavia, il carico su alcuni punti della base è ancora piuttosto elevato. Per esempio, se il pavimento del vostro bagno è realizzato con un materiale delicato come il parquet, i piedini non costituiscono la scelta giusta.

Installare la vasca con supporto

Il supporto è uno stampo in schiuma rigida in cui viene incorporata la vasca – in altre parole la circonda completamente. In commercio si trovano supporti in schiuma rigida in formato universale, che devono poi essere tagliati a misura. L'alternativa di lusso è un supporto per vasca personalizzato. I vantaggi di un supporto sono nella protezione acustica e nell'isolamento: la schiuma riduce al minimo il rumore durante il bagno e, inoltre, mantiene l'acqua calda più a lungo.

Come installare una vasca da bagno

Di seguito vi forniamo istruzioni passo dopo passo su come installare da soli una comune vasca in acrilico con piedini nel vostro bagno. Per il lavoro si consiglia di avere una persona che vi aiuti, in quanto almeno la vasca da bagno potrebbe essere abbastanza pesante.

Strumenti necessari:

  • Avvitatore a batteria
  • Vecchio lenzuolo
  • Matita
  • Taglierino
  • Lima piatta
  • Saracco
  • Pistola a cartuccia
  • Cazzuola
  • Seghetto ad arco in metallo
  • Secchio per malta
  • Carta vetrata
  • Livella

Materiale necessario:

  • Set di scarico e troppopieno
  • Vasca da bagno
  • Piastrelle
  • Colla per piastrelle
  • Tubo per alte temperature (tubo HT)
  • Cunei di legno
  • Silicone per sanitari
  • Nastro fonoisolante
  • Nastro sigillante per vasche
  • Piedi per vasca e guide di montaggio
  • Barre per vasca da bagno
  • Blocchi in calcestruzzo cellulare
Un uomo sta montando i piedini di una vasca da bagno.

Una fase nell'installazione della vasca da bagno è il montaggio dei piedini.

1° passo: montare i piedini della vasca

Posizionare la vasca da bagno capovolta su un fondo morbido, per esempio un vecchio lenzuolo. Per prima cosa, fissare le guide di montaggio per i piedini al fondo rinforzato della vasca sul lato inferiore utilizzando l'avvitatore a batteria. Poi far passare i piedini con il filetto attraverso il foro allungato e fissarli sul lato opposto con un controdado. Naturalmente potete anche fissare prima i piedini alle guide e quindi queste ultime alla vasca. Ora raddrizzate la vasca da bagno e regolate approssimativamente i piedini. La regolazione di precisione viene effettuata con una livella.

2° passo: montare le barre della vasca

I piedini conferiscono alla vasca da bagno una tenuta piuttosto sicura, ma ciò non basta. Per un ancoraggio stabile, la vasca deve essere fissata alla parete del bagno. Questo avviene tramite apposite barre. Far scorrere la vasca nella sua potenziale posizione finale e poi segnare sulla parete con una matita lo spigolo inferiore del bordo della vasca. Mettere ancora da parte la vasca. Utilizzare la livella per tracciare una linea tra un segno e l'altro. Ora avvitare il sistema a barre alla parete.

3° passaggio: montare lo scarico e il troppopieno

A questo punto si passa all'installazione del set di scarico e troppopieno, solitamente fornito con la vasca da bagno. Lo scarico è l'apertura nel fondo della vasca che si chiude quando viene fatta scendere l'acqua. Il troppopieno è un'apertura parzialmente nascosta nella parte superiore della parete della vasca che impedisce all'acqua di traboccare. Montate sia la valvola di scarico sia di troppopieno nelle apposite rientranze presenti nel corpo della vasca.

4° passaggio: applicare i nastri

I bordi della vasca da bagno che saranno a contatto con la parete, ovvero quelli che verranno successivamente montati sul sistema di guide, devono essere dotati di nastro sigillante e fonoisolante. In questo modo si evita che l'acqua penetri e si riduce al minimo la trasmissione acustica dalla vasca alla parete.

5° passaggio: iniziare il montaggio finale

Ora spingete la vasca da bagno nel punto previsto agganciatela con il sistema a barre. La vasca è ora fissata. Incollate il nastro sigillante della vasca alla superficie della parete. Allacciate il tubo HT e collegatelo con l'attacco alla parete seguendo il percorso più breve. Se dovete accorciare il tubo, usate un seghetto ad arco in metallo. Lisciate i bordi della sega con una lima piatta o carta vetrata.

Ora è il momento di controllare il lavoro finora svolto. Per fare questo, riempite la vasca di acqua. Se dopo qualche giorno non ci sono state perdite, si può continuare.

6° passaggio: rivestire la vasca

La vasca da bagno si presenta ancora «nuda» alla parete ed esteticamente non è il massimo. Per prima cosa mescolate la colla per piastrelle in un secchio per malta seguendo le istruzioni del produttore. Poi misurate l'altezza dal pavimento fino al bordo della vasca. Tagliate le pietre ytong con il saracco a questa altezza.

Applicate la colla per piastrelle sul bordo superiore e sul bordo rivolto verso la parete della pietra, quindi posizionatela sotto il bordo della vasca. Per prima cosa mettete dei piccoli cunei di legno tra il bordo inferiore e il pavimento. Proseguite quindi una pietra dopo l'altra. Una volta che la vasca è completamente rivestita, spruzzate la schiuma di poliuretano nelle fessure tra i bordi inferiori e il pavimento. Dopo che la schiuma si è asciugata, rimuovete i residui in eccesso con il taglierino. Togliete anche i cunei di legno.

Riempite tutte i giunti tra i blocchi con colla per piastrelle, utilizzando una cazzuola. Applicate ora le piastrelle desiderate sul rivestimento utilizzando sempre la colla per piastrelle. Per il riempimento dei giunti utilizzate silicone per sanitari, da applicare con una pistola a cartuccia.

Un uomo sta lavorando a una vasca da bagno con una pistola a cartuccia.

Fase finale: utilizzate una pistola a cartuccia per riempire i giunti tra le piastrelle con silicone per sanitari.

Installare una vasca da bagno freestanding

Il grande vantaggio di una vasca da bagno freestanding è di natura estetica: posizionata al centro del bagno, rende l'ambiente elegante e ampio. L'installazione non è così elaborata come appena descritto per una vasca da bagno posizionata in modo convenzionale. Tuttavia, devono essere soddisfatti altri requisiti.

  1. Affinché la vasca da bagno freestanding possa essere adeguatamente valorizzata, il bagno deve avere la giusta dimensione. Come regola generale, si considerano da 12 a 15 metri quadrati. La vasca dovrebbe avere una distanza minima dagli altri elementi di mezzo metro.

  2. È possibile lasciare la vasca da bagno installata liberamente e montare i rubinetti alla parete. Tuttavia, risulta molto più interessante se anche i rubinetti sono collocati liberamente, ovvero spuntano dal pavimento. Se state riprogettando il vostro bagno in qualità di costruttore, potete pianificare subito l'installazione dei collegamenti necessari nel pavimento. Se in seguito desiderate utilizzare rubinetti freestanding, è bene sapere che il pavimento del bagno va rinnovato.

Conclusione: passo dopo passo verso l'obiettivo

Non serve necessariamente l'aiuto di un artigiano professionista per installare una vasca da bagno, con una dose di pazienza e di destrezza è possibile eseguire il lavoro anche in autonomia. Una vasca da bagno freestanding richiede meno sforzo per l'installazione, ma più spazio in bagno.

Prossima lettura

Sul nostro sito web utilizziamo cookie e strumenti di analisi per migliorare costantemente l’utilizzo del sito da parte degli utenti, in modo da potervi offrire il miglior servizio possibile e personalizzare la pubblicità per voi sul nostro sito e con i nostri partner di marketing. Utilizzando il nostro sito web, l’utente acconsente all’uso dei cookie. Norme più dettagliate sono disponibili nella nostra dichiarazione  sulla tutela dei dati personali.