Vista di un bagno moderno con vasca da bagno a posizionamento libero e finestre a tutta altezza che permettono la vista sul balcone.
© Getty Images

Arredare

Idee per l’arredamento del bagno: dal pavimento al soffitto

Thomas Bott

Un semplice lavabo, una doccia e magari una vasca da bagno? Neanche per idea: un bagno può essere molto più di una semplice stanza funzionale. Con il giusto design dell’arredamento potrete trasformare il vostro bagno in un’oasi di benessere per staccare dalla stressante routine quotidiana. Scoprite di seguito che cosa è importante osservare e quali sono le possibilità.

Idee per il bagno: la vasca da bagno al centro dell’attenzione

Una vasca da bagno è un arricchimento per ogni bagno. Stirare le gambe, godersi il calore dell’acqua – è meraviglioso! Chi volesse far installare una vasca da bagno, ha la possibilità di scegliere tra diversi modelli:

La scelta classica è la vasca rettangolare. La loro forma lascia angoli liberi ai bordi dove è possibile posizionare, ad esempio, flaconi di shampoo o una spugna da bagno. Nelle nicchie, le vasche rettangolari spesso risaltano poco, creando un look chiaro e ordinato. Le superfici laterali sono coperte da piastrelle esteticamente piacevoli.

Vasche da bagno ovali o salvaspazio costituiscono un vantaggio nelle stanze più piccole.

Le vasche ad angolo hanno il vantaggio di avere spesso una superficie di appoggio più ampia. Sono quindi particolarmente confortevoli e spesso offrono spazio per una seconda persona.

Le vasche ad angolo sono disponibili anche come vasche idromassaggio. Qui l’acqua esce tramite getti d’acqua nella vasca, agendo come un massaggio.

Le vasche da bagno a posizionamento libero sono un vero e proprio punto di forza del design. Possono anche essere collocate al centro della stanza.

Una vasca da bagno a posizionamento libero in un bagno luminoso.

Una questione di rotondità: una vasca da bagno a posizionamento libero come punto di forza del bagno.

La doccia: una fresca pioggia estiva

Negli ultimi anni il design ha avuto una grande evoluzione. Le docce walk-in sono particolarmente apprezzate perché molto comode e allo stesso tempo belle esteticamente, grazie al piatto a filo pavimento senza porta. Naturalmente esistono anche docce a filo pavimento nella classica forma ad angolo, rotonde o di nicchia. In molti casi il design delle pareti, delle porte e delle piastrelle può essere personalizzato.
Anche nella doccia stessa vi sono molteplici opzioni per il design individuale. Una colonna per doccia, ad esempio, consente l’attivazione di getti laterali che massaggiano il corpo. Oppure è possibile installare una doccia a pioggia il cui getto particolarmente delicato agisce come una tiepida pioggia estiva. Ogni doccia diventa così un piccolo viaggio di wellness.

Una doccia aperta in una stanza grigio pietra con un lavabo rotondo su una lunga base di legno.

Le docce aperte sono molto richieste oggi. Non avendo solitamente un ingresso rialzato, sono facilmente accessibili.

Molte forme diverse: il lavabo

Nel lavabo standard, il sifone è visibile nella parte sottostante. In certi bagni questo aspetto può piacere, ma non è necessario. In tal caso si consiglia di integrare nella progettazione un mobile base per il lavabo come aspetto di design essenziale. Non solo consente di copre il sifone, ma fornisce anche uno spazio per riporre svariati oggetti.

Esistono molteplici forme di lavabi: ad angolo, rotondi, ovali o inseriti nell’angolo di una stanza. Se si desidera mettere al centro dell’attenzione il lavabo, può essere adatto anche un lavabo a consolle.

Installato direttamente su un mobile o su una superficie, il lavabo conferisce al bagno un aspetto moderno. Quasi privo di restrizioni strutturali, non vi sono limiti alla progettazione. Ciò è evidente anche nella scelta dei materiali, perché dalla ceramica classica al legno e alla pietra, le opzioni possibili sono molteplici.

Per le famiglie più numerose che vogliono evitare lunghe attese per il bagno, i doppi lavabo con doppio rubinetto sono la scelta giusta.

WC: classico o ultramoderno

Le toilette con supporto a parete oggi sono particolarmente diffuse. Questo tipo di WC è quindi ancora utilizzato e a livello estetico si addice meglio per alcuni bagni.

La situazione è simile per la cassetta di risciacquo: negli ultimi anni, molti proprietari di edifici hanno optato per una cassetta di risciacquo incassata a muro. Il vantaggio è un’estetica chiara, pulita e ordinata. Tuttavia, anche la classica cassetta di risciacquo a parete o sul WC stesso è tutt’ora in voga e in alcune condizioni strutturali è addirittura l’unica opzione.

Tecnicamente, oggi esistono molte più possibilità per i WC rispetto a qualche anno fa. I modelli senza cassetta di risciacquo esposta, ad esempio, non hanno la cavità in cui altrimenti si raccoglierebbe molta sporcizia. Inoltre, dal punto di vista estetico appaiono un po’ più snelli. Grazie ad un ingegnoso sistema di scarico, l’acqua viene comunque distribuita lungo la parete interna della toilette.

In Giappone sono molto popolari i WC con doccia che hanno ugelli per la funzione bidet.
Molti modelli offrono caratteristiche aggiuntive come la tavoletta del WC riscaldabile, la funzione di massaggio o anche gli altoparlanti per coprire i rumori sgradevoli. I WC con doccia sono disponibili come sistema completo o come semplice tavoletta per l’installazione a posteriori su un WC esistente.

Piastrelle: spazio al colore

Bianco su bianco è lo standard per i bagni. Ma non per forza per il vostro bagno. Magari volete dare un tocco di colore alla stanza con l’aiuto delle piastrelle. Basta aggiungere alcune piastrelle colorate o creare modelli individuali. Naturalmente, le piastrelle più piccole rendono più facile il design. In alternativa, sono disponibili anche piastrelle con modelli prefabbricati.

In ogni caso, per grandi superfici, vale la pena optare per colori chiari. A livello ottico conferiscono maggior spazio alla stanza, facendola apparire più grande. Per creare un contrasto sono adatti anche colori scuri, pietra naturale o anche legno. Le piastrelle sono disponibili in diverse dimensioni e forme.

Vista di un piccolo bagno con vasca, lavandino e WC. Le piastrelle bianche decorano le pareti, mentre quelle in bianco e nero il pavimento.

Le piastrelle offrono molta libertà di progettazione. Ma potete anche optare per un semplice bianco e abbinarlo a un motivo fantasioso sul pavimento.

Accessori: perfettamente abbinabili o come accento

A volte sono i dettagli che conferiscono il carattere a una stanza. In bagno, per esempio, sono gli accessori. Gli accessori per il bagno o gli asciugamani scelti in base ai colori accentuati possono essere un punto di forza visivo. Ad esempio, se si sceglie il bambù per le pareti o per la tavoletta del WC, anche il bicchiere dello spazzolino da denti dovrebbe essere dello stesso legno.

In un bagno prevalentemente di colore bianco, gli accessori sono ancora più importanti, ovvero in qualità di piccoli tocchi di colore nella stanza. Anche una foto può essere davvero bella in bagno. Naturalmente, è un po’ più difficile da fissare, soprattutto in un bagno rivestito completamente con piastrelle alle pareti. Ma ora vi sono degli ottimi adesivi che consentono di farlo. In alternativa, come accessori consigliamo piante o oggetti d’arte, ad esempio una piccola statua.

La giusta illuminazione in bagno

Se volete trasformare il vostro bagno in un’oasi di benessere, la giusta illuminazione può esservi d’aiuto. Il nostro consiglio: lampade a LED multicolore. Così potete impostare esattamente l’atmosfera adatta a voi. Un blu rilassato ricorda un cielo limpido, un tono giallastro, invece, il sole splendente. Il bianco caldo è piacevole per gli occhi e il verde vivace ricorda un ampio prato. E con l’apposito diffusore di aromi potrete immergervi ancora più profondamente nel vostro mondo del benessere individuale.

Accessibilità senza barriere: fondamentale non solo in età avanzata

Molti proprietari di case e appartamenti ora progettano i loro bagni con soluzioni senza barriere, non solo al raggiungimento di una certa età, ma già in precedenza a titolo preventivo. Una doccia a filo pavimento non solo facilita l’ingresso, ma è anche accessibile con una sedia a rotelle. Le vasche da bagno sono disponibili con la porta per un semplice accesso.

In alternativa, una vasca da bagno esistente può essere dotata di un ascensore. I lavabi senza barriere sono liberi nella parte sottostante e dotati di maniglie. Per quanto riguarda la toilette, è possibile montare le maniglie ai lati. Questi sono solo alcuni esempi di un bagno senza barriere. Per molti aspetti un adattamento alle esigenze individuali non rappresenta un problema.

Conclusione: trasformate il bagno in una stanza molto speciale

Mentre in passato il bagno era spesso visto come uno spazio puramente funzionale, sempre più proprietari di case e appartamenti stanno scoprendo le molteplici possibilità di un design individuale. Anche il bagno fa parte del concetto di benessere abitativo. Magari anche voi sarete lieti di trasformare il vostro bagno in una stanza molto speciale. Buon divertimento nella progettazione e nell’arredamento!

Prossima lettura

Sul nostro sito web utilizziamo cookie e strumenti di analisi per migliorare costantemente l’utilizzo del sito da parte degli utenti, in modo da potervi offrire il miglior servizio possibile e personalizzare la pubblicità per voi sul nostro sito e con i nostri partner di marketing. Utilizzando il nostro sito web, l’utente acconsente all’uso dei cookie. Norme più dettagliate sono disponibili nella nostra dichiarazione  sulla tutela dei dati personali.