Vista su una terrazza con camino da giardino.
© Getty Images / iStockphoto

Giardino

Costruite il vostro camino da giardino: il barbecue ideale

Thomas Bott

Con un camino fisso in giardino è possibile riscaldare l’ambiente nelle serate fredde o fare piacevoli grigliate in compagnia di amici e familiari. Rispetto a un barbecue mobile, il vantaggio è che non dovrete riporlo ogni volta dopo l’uso. Ciliegina sulla torta: con un po’ di abilità artigianale è possibile costruire autonomamente con facilità un barbecue in mattoni. Scoprite qui gli aspetti da considerare al riguardo.

In questo articolo

Camino da giardino: informatevi sul permesso

I piccoli edifici solitamente non necessitano di un’autorizzazione. Tuttavia, in alcuni comuni potrebbe essere ancora necessario ottenere il permesso dell’Ufficio tecnico. Quindi contattatelo prima della progettazione e chiarite i regolamenti e i requisiti locali da rispettare. In questo contesto, la protezione antincendio gioca un ruolo particolarmente importante.

Progettazione: stabilire la collocazione adeguata

Le norme di sicurezza antincendio sopra menzionate includono distanze minime dalla casa o da materiali combustibili come il legno. Nella pianificazione del vostro camino da giardino dovete tenere in considerazione questi aspetti e non dimenticatevi dei vicini quanto pensate alla collocazione del camino. A nessuno piace sedersi sul proprio balcone avvolto tra nuvole di fumo. Pertanto, cercate di installare il camino esterno in modo che non arrechi disturbo alle persone intorno a voi. Oltre a questo aspetto, nella migliore delle ipotesi la combinazione barbecue e camino andrebbe posizionata in un’estremità della terrazza facilmente accessibile. In seguito, potrete abbozzare un progetto per il barbecue.

Una persona tiene una griglia sul fuoco.

Per trasformare il vostro camino in un barbecue, tutto ciò che vi occorre sono una griglia e una brace per il carbone.

Materiali: che cosa vi occorre per il vostro camino da giardino

Se si tratta di un fuoco aperto, è essenziale la scelta di materiali refrattari. Il legno e la maggior parte delle plastiche non sono adatti a tale scopo. L’acciaio sarebbe già un’opzione migliore, ma si riscalda molto rapidamente. Pertanto, la pietra e il calcestruzzo si prestano particolarmente bene per un barbecue in giardino. Entrambi i materiali sono estremamente resistenti, sigillano bene il calore e sono facilmente installabili. La scelta più precisa, tuttavia, dipende dalle vostre preferenze. Il modo più semplice per costruire un barbecue è probabilmente con i mattoni. Ecco i materiali che vi occorrono se optate per costruirlo autonomamente:

  • Malta refrattaria
  • Calcestruzzo
  • Mattoni in argilla refrattaria
  • Mattoni
  • Ghiaia
  • Pietrisco
  • Lastre di calcestruzzo (quattro centimetri di spessore)
  • Pannelli di legno (tre centimetri di spessore)
  • Sabbia per fughe
  • Griglia per barbecue
  • Brace per il carbone.

Primo passaggio: costruire le fondamenta

Il vostro camino da giardino deve essere piano, sicuro e protetto dal gelo del terreno. Per questo servono le fondamenta. Prendete una vanga e una pala e scavate nel terreno per circa 30 centimetri nel punto desiderato. Cercate di scavare un’area il più possibile rettilinea ai lati e sul fondo. Dopodiché, fissate ai lati i pannelli di legno e riempite il foro con 22 cm di ghiaia.

In seguito, aggiungete cinque centimetri di pietrisco. Compattate il tutto, in modo da creare una superficie il più possibile solida e piana. Stendete le lastre di calcestruzzo una accanto all’altra sul pietrisco e martellate leggermente con un martello di gomma, allineandole orizzontalmente. Queste dovrebbero abbassarsi di circa un centimetro. Cospargete poi la sabbia per fughe sulla superficie e spazzolatela. Ed ecco che le fondamenta del vostro camino saranno pronte.

Una persona con stivali in gomma scava la terra con una vanga.

Prima di iniziare con la muratura, bisogna scavare inizialmente una fondamenta e riempirla di ghiaia, pietrisco e lastre di calcestruzzo.

Muratura: pietra dopo pietra per costruire il camino

Sulle fondamenta costruirete ora il camino vero e proprio con i mattoni. Per farlo, posizionate innanzitutto le pietre sulla superficie per una prova. Guardate se occorre tagliarne alcune. Se tutto è a posto, potete iniziare. Per la muratura, applicate prima circa due centimetri di malta sulle fondamenta, dove devono essere collocate le pietre. Assicuratevi però di lavorare con la malta solo due pietre alla volta, altrimenti il tutto si asciugherà troppo velocemente.

Collocate le pietre sulla malta e premetele saldamente con la mano. Utilizzate una livella a bolla per controllare che le pietre siano dritte. Mantenendo una distanza di due centimetri, posizionate il mattone successivo e premetelo di nuovo saldamente. Rimuovete la malta in eccesso al di sotto per creare una linea retta. Continuate così fino a che la muratura della prima fila sarà completata. Quindi riempite gli interstizi con la malta e lisciatela.

Tagliate un po’ le pietre angolari per la fila successiva, in modo che vi sia uno scostamento durante la muratura. Ciò dona una maggior stabilità e, soprattutto, garantisce un aspetto migliore. Anche in questo caso, applicate nuovamente due centimetri di malta e disponete i mattoni a una distanza di due centimetri. Se necessario, premete un po’ di malta in aggiunta negli interstizi e lisciatela per creare un aspetto uniforme.

La fila successiva deve corrispondere nuovamente alla prima. Continuate con questa alternanza fino a raggiungere l’altezza desiderata per il fuoco. Applicate nuovamente uno strato di malta e collocate i mattoni in argilla refrattaria. Misurate più volte con la livella a bolla durante tutti i passaggi, in modo che il camino per esterni alla fine non risulti storto.

Una persona intonaca le fughe di un muro di mattoni.

Le fughe devono essere rifinite con un po’ di malta e lisciate. In tal modo creerete una maggiore stabilità e otterrete un aspetto più ordinato.

Il focolare: il cuore del vostro camino

Continuate a lavorare la malta sui mattoni in argilla refrattaria. Per le dimensioni, orientatevi sulle misure della brace per carbone e sulla griglia. In fin dei conti, volete anche poter fare grigliate nel vostro giardino. Misurate tutto con precisione e disegnate i contorni sui mattoni di argilla refrattaria. Un consiglio: per lavorare con facilità, sottraete circa uno o due centimetri dalla griglia e lavorate con questa, così sarà possibile fresare le opportune fessure nelle pietre e utilizzarle come guida per la griglia.

Ora non resta che murare le pietre restanti e il vostro barbecue da giardino sarà pronto. Se volete aggiungere una cappa alla struttura, un’azienda specializzata può realizzarne una per voi in acciaio inossidabile. Tuttavia, la cappa non è assolutamente necessaria. Quando la malta è completamente asciutta, basta versare il carbone nella brace, accendere il combustibile e mettere sulla griglia gli alimenti da grigliare. Un piacevole fuocherello, invece, può essere acceso direttamente con la legna sui mattoni in argilla refrattaria.

Un suggerimento: con una pietra per pizza, oltre a fare il barbecue potete anche convertire il vostro camino da giardino in un forno per pizza. Le apposite pietre sono in vendita nei negozi specializzati a partire da circa 40 franchi.

I prezzi: un camino da giardino non è costoso

Per la costruzione di un barbecue da giardino fai da te non serve preventivare costi elevati. Per una piccola griglia di 1,30 metri di altezza, 0,8 metri larghezza e 0,4 metri di profondità, vogliate considerare i seguenti prezzi.

  • Materiale
  • Costi
  • Mattoni
  • circa 70 franchi
  • Mattoni in argilla refrattaria
  • circa 55 franchi
  • Ghiaia
  • circa 30 franchi
  • Pietrisco
  • circa 11 franchi
  • Sabbia per fughe
  • circa 12 franchi
  • Malta
  • circa 10 franchi
  • Lastre di calcestruzzo
  • circa 8 franchi
  • Pannelli di legno
  • circa 40 franchi
  • Griglia per barbecue
  • circa 60 franchi
  • Brace per il carbone
  • circa 70 franchi
  • Totale
  • circa 366 franchi

Nota: si tratta semplicemente di prezzi approssimativi. I costi effettivi possono variare.

Conclusione: la costruzione fai da te non è difficile

Costruire il proprio camino da giardino non è un’operazione complessa. Tuttavia, la muratura può richiedere un po’ di tempo, quindi pianificate almeno un giorno di lavoro. Alla fine avrete un accogliente caminetto e una griglia per piacevoli serate estive. Se non siete sicuri in merito alla progettazione, potete trovare kit già pronti nei negozi specializzati.

Prossima lettura

Sul nostro sito web utilizziamo cookie e strumenti di analisi per migliorare costantemente l’utilizzo del sito da parte degli utenti, in modo da potervi offrire il miglior servizio possibile e personalizzare la pubblicità per voi sul nostro sito e con i nostri partner di marketing. Utilizzando il nostro sito web, l’utente acconsente all’uso dei cookie. Norme più dettagliate sono disponibili nella nostra dichiarazione  sulla tutela dei dati personali.