Un ragazzo si tuffa in una piscina di legno nel giardino.
© Getty Images / Mieke Dalle

Costruire e acquistare

Costruire una piscina: tipi, regolamenti e costi

Thomas Bott

Chi progetta la costruzione della propria piscina, deve, in primo luogo, chiarire alcuni aspetti di base. Esistono molteplici grandezze, forme e tipologie di costruzione. Inoltre, il progetto di costruzione deve essere conforme alle disposizioni del vostro Cantone. Vi presentiamo le diverse possibilità e cosa va assolutamente osservato. Dopotutto, una piscina è molto di più di una grande quantità d’acqua nel proprio giardino.

La piscina: tipologie possibili

Rotonda, quadrata o individuale: chiunque pianifichi una piscina può scegliere tra molte forme diverse. Ma ancora più importante è la scelta della tipologia, perché determina l’aspetto, la durata di vita e molto altro ancora. Ognuna di esse comporta i suoi vantaggi e svantaggi.

Una piscina interrata con forma rettangolare di fronte a una villetta.

Una piscina interrata non è così facile da spostare, ma si inserisce molto più armoniosamente nel quadro complessivo del terreno circostante.

La piscina a parete in acciaio

Una piscina a parete in acciaio è adatta se desiderate un po’ più di flessibilità. Le piscine sono disponibili in diverse forme. I modelli rotondi sono molto diffusi. Sono costituiti da un basamento e da una parete esterna in acciaio. Questa è isolata e mantiene costante la temperatura dell’acqua. L’interno è rivestito con una pellicola. La piscina a parete in acciaio può essere montata a livello del suolo, ma è anche possibile interrarla completamente o parzialmente. Grazie al suo design compatto è adatta anche per i giardini piccoli. Per chi ama fare le vasche a nuoto, una piscina a parete in acciaio non rappresenta la scelta ideale.

La piscina in acciaio inossidabile

Le piscine in acciaio inossidabile offrono un po’ più di libertà in merito alle dimensioni e alla forma. Sebbene possano anche essere autoportanti, sono progettate per essere interrate. La costruzione è molto più complicata rispetto alla piscina a parete in acciaio, perché le singole parti non vengono unite tra loro con un sistema a incastro. Il montaggio richiede quindi un lavoro di saldatura. Ma il look raffinato giustifica questo sforzo.

Le piscine in acciaio inossidabile sono molto resistenti nel tempo e difficilmente perdono la loro lucentezza nel corso degli anni. In questo caso, tuttavia, è necessario assicurarsi che la piscina sia progettata in qualità di piscina a sfioro. L’acqua deborda costantemente sui lati e ritorna nel sistema di filtraggio attraverso i bordi. In questo modo si evita anche che il bordo della piscina si riscaldi troppo al sole.

La piscina in mattoni di cemento

Con i mattoni di cemento è possibile progettare la piscina in modo flessibile. I singoli componenti possono essere impilati molto facilmente. La base è costituita da una piastra di calcestruzzo, la cui forma può essere sviluppata anche individualmente. Con un rivestimento di calcestruzzo viene fissata la struttura di base. Alla fine, viene utilizzata una pellicola impermeabile in qualità di rivestimento. Una piscina in mattoni di cemento di solito è completamente interrata e progettata come una piscina a sfioro. Ciò significa che il livello dell’acqua resta leggermente al di sotto del bordo della piscina. In alternativa ai mattoni di cemento si possono utilizzare anche elementi in polistirolo o in calcestruzzo prefabbricato.

La piscina in calcestruzzo

Queste piscine sono realizzate completamente in calcestruzzo, che come cemento a vista determina anche l’aspetto della superficie interna o viene verniciato con un colore speciale. Per la progettazione avete l’imbarazzo della scelta. Tuttavia, una piscina in calcestruzzo richiede molto lavoro, poiché la costruzione della cassaforma è complessa. Inoltre, il calcestruzzo ha lo svantaggio di essere soggetto alle crepe dopo un determinato periodo. Ciò può essere evitato, ad esempio, utilizzando delle piastrelle come strato aggiuntivo tra l’acqua e il calcestruzzo. Per piscine più grandi o quando si desiderano bordi arrotondati, il calcestruzzo è spesso l’opzione migliore.

Una grande piscina di fronte ad un bungalow.

Una piscina privata nel giardino può essere un grande valore aggiunto per l’intera proprietà. Per quanto riguarda le tipologie di costruzione e le dimensioni avete l’imbarazzo della scelta.

La piscina in legno

L’aspetto naturale di una piscina in legno si integra bene in alcuni giardini. Con un po’ di abilità manuale è anche possibile realizzare la costruzione di una piscina di questo tipo da soli. Un altro vantaggio: le piscine in legno sono a posizionamento libero e possono quindi essere costruite facilmente. Tuttavia, il telaio in legno massiccio deve essere in grado di resistere alla pressione dell’acqua. L’interno è rivestito con una pellicola. Le piscine in legno richiedono molta cura e possono essere danneggiate nel tempo dalle intemperie come neve, ghiaccio e pioggia. Consiglio: il legno ben impregnato e verniciato è più resistente e quindi di più facile cura.

La piscina in plastica

Se volete evitare lunghi tempi di costruzione, una piscina in plastica è la scelta giusta per voi. Solitamente è costituita da poliestere o da vetroresina (VTR) e vi viene fornita già prefabbricata. A tal fine, camion e gru devono poter accedere al vostro giardino. La piscina in plastica viene interrata e rivestita da un sottile strato di calcestruzzo per la stabilizzazione. È resistente, ma qui le riparazioni sono generalmente difficili da effettuare.

Aspetti importanti da osservare nella costruzione di una piscina

In primo luogo, dovreste pensare alle dimensioni della vostra piscina. Non tutti i giardini sono adatti a una piscina di grandi dimensioni in cui è possibile fare le vasche a nuoto. La forma e l’aspetto devono essere adatti alla vostra proprietà e casa, una superficie piana è un requisito fondamentale.

Per quanto riguarda la posizione, consigliamo una zona libera il più possibile e orientata verso sud-est. In questa posizione l’acqua può riscaldarsi già al mattino e avrete luce naturale fino a sera.

Inoltre, fate eseguire un controllo del suolo già durante la fase di progettazione. Alcuni ostacoli, come le radici degli alberi o il livello delle acque sotterranee, potrebbero rendere difficile o addirittura impedire la costruzione di una piscina. La piscina ha bisogno di un collegamento all’acqua e all’elettricità per la pompa. Poiché una nuova installazione di tubature è solitamente costosa, è consigliabile pianificare la piscina in modo che sia collocata nei pressi di tubature esistenti.

Normative in Svizzera: le regole da rispettare

Per quanto riguarda le norme edilizie di una piscina, esse dipendono dai regolamenti del rispettivo Cantone. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, sono ammesse, senza autorizzazione edilizia, piscine stagionali non fisse con una superficie totale di fino a 10 metri quadrati e un’altezza massima di 1,5 metri. Per tutte le altre tipologie è necessaria un’autorizzazione. Prima della pianificazione, consultate il vostro Comune in merito alle normative locali. In questo modo eviterete problemi, costi aggiuntivi e discussioni con il vicinato.

Un padre gioca con il figlio in una semplice piscina con controventature visibili.

Le piscine più piccole in metallo, legno o plastica sono disponibili a partire da circa 1000 franchi.

I costi: piscine per ogni budget

Il prezzo di una piscina dipende da vari fattori: dalla scelta del materiale, dalla forma e naturalmente dalle dimensioni, che giocano un ruolo fondamentale. Per alcuni tipi va aggiunta altresì la consegna dal costo elevato, ad esempio per la piscina di plastica. Il prezzo per una semplice piscina con pareti in acciaio parte da circa 1000 franchi; una piscina più grande in acciaio inossidabile può arrivare a costare anche 30 000 franchi o più. Un’azienda specializzata nella costruzione di piscine può sottoporvi un’offerta su misura per il vostro terreno e per le vostre preferenze.

Conclusione: la longevità ha il suo prezzo

Una piscina progettata individualmente e realizzata con materiali di alta qualità richiede un’ampia pianificazione, molto tempo ed è relativamente costosa. Però i danni precoci non rappresentano un grande problema. Anche le alternative in calcestruzzo o in plastica offrono molti vantaggi e sono anche meno costose. Se non disponete di spazio sufficiente per una piscina grande, i modelli in legno o in acciaio costituiscono la scelta giusta per voi.

Un altro consiglio: se non avete bisogno di una piscina, una vasca idromassaggio in giardino potrebbe essere una buona soluzione per voi.

Prossima lettura

Sul nostro sito web utilizziamo cookie e strumenti di analisi per migliorare costantemente l’utilizzo del sito da parte degli utenti, in modo da potervi offrire il miglior servizio possibile e personalizzare la pubblicità per voi sul nostro sito e con i nostri partner di marketing. Utilizzando il nostro sito web, l’utente acconsente all’uso dei cookie. Norme più dettagliate sono disponibili nella nostra dichiarazione  sulla tutela dei dati personali.