Giardino

Costruire una cassetta per nidificare da soli: ecco come fare

Arne Schätzle

Molti uccelli oggi non trovano più sufficienti opportunità di nidificazione. Una cassetta per nidificare li aiuta a trovare un posto riparato per i loro piccoli.

Una cassetta per nidificare appesa a un albero
© Getty Images

In questo articolo

Perché installare una cassetta per nidificare?

È possibile acquistare le cassette per nidificare nei negozi specializzati, del fai da te e online. Qui troverete cassette per nidificare adatte a molte specie di uccelli. Ma naturalmente potete anche costruirle da soli. Mettersi al lavoro con una sega, un cacciavite e un martello è anche un’attività creativa da svolgere insieme ai propri figli.

In questo modo si aiutano, al contempo, le specie di volatili locali, dato che spesso oggi non trovano opportunità di nidificazione sufficienti. Tra l’altro, questo succede perché gli alberi vecchi e marci vengono spesso abbattuti per prevenire i pericoli. Ma è proprio in questi alberi marci che molti uccelli preferiscono costruire i loro nidi. Le cavità artificiali offerte dalle cassette per nidificare rappresentano quindi un aiuto per molte specie di uccelli e un piccolo contributo alla protezione dei volatili.

Cassette per nidificare: quali aspetti osservare?

Le cassette per nidificare, oltre ad essere asciutte e buie all’interno, vanno collocate in modo tale che i nemici naturali degli uccelli, come rapaci, gatti e scoiattoli non possano raggiungerle. Inoltre, sarebbe opportuno evitare la presenza di grandi rami sporgenti nelle immediate vicinanze della cassetta.

Posizionate la cassetta per nidificare nel vostro giardino in un punto facilmente visibile e accessibile per gli uccelli, nonché riparato dal vento e dal pieno sole. L’ideale sarebbe orientarla verso est o sud-est. Non dimenticate anche che agli uccellini serve una certa tranquillità.

In un giardino si possono collocare anche due o più cassette per nidificare. Tuttavia, assicuratevi che siano sufficientemente distanti l’una dall’altra, in modo da consentire agli uccelli che covano di trovare cibo a sufficienza per sé e per la loro prole. Il territorio delle cince, ad esempio, si estende tra i 1000 e i 1500 metri quadrati.

Se si vuole assistere allo spettacolo del variopinto trambusto dei volatili intorno alla cassetta per nidificare, si consiglia di montarla su un palo. Assicuratevi che l’altezza sia compresa tra 1,50 e 1,80 metri e che la superficie del palo sia liscia in modo che altri animali, come gli scoiattoli, non possano arrampicarvisi. Se poi desiderate facilitare gli uccelli locali nell’assunzione del cibo in inverno, potete installare una casetta per uccelli.

Pulire bene le cassette per nidificare

Alla fine dell’estate o in autunno, la cassetta andrebbe pulita affinché sia pronta per i futuri ospiti. Anche se durante l’anno nessun uccello l’ha ancora occupata, va comunque pulita. È possibile che al suo interno, in precedenza, si siano già accasati ghiri o farfalle.

Durante la pulizia si consiglia di indossare un paio di guanti, poiché all’interno potrebbero trovarsi pulci, acari o mosche. Rimuovete il vecchio nido e spazzolate accuratamente la cassetta. In quest’operazione potete evitare di utilizzare acqua o detergenti.

Una cassetta per nidificare viene pulita con una scopetta.

Al più tardi in autunno, pulite la cassetta per nidificare affinché sia pronta per accogliere i nuovi ospiti.

Diversi tipi di cassette per nidificare

A seconda della specie, esistono apposite cassette per nidificare adatte alle esigenze degli uccelli. Qui di seguito vi presentiamo le tipologie più comuni.

Cassetta chiusa

Il più noto aiuto alla nidificazione è la cosiddetta cassetta chiusa. Qui trovano di solito casa i piccoli uccelli come la cincia, il passero, lo scricciolo e il torcicollo. Le cassette chiuse hanno un foro d’involo nella parte anteriore. Il diametro di questa entrata determina quali specie di uccelli riusciranno ad accedervi. In seguito, in questo articolo sono riportate le dimensioni necessarie. Le cassette per nidificare per gli uccelli che covano in cavità chiuse devono essere fissate ai rami, preferibilmente a un’altezza compresa tra i due e i dieci metri.

Le specie che covano in cassette chiuse sono:

  • cinciarella
  • cinciallegra
  • cincia bigia
  • storno
  • picchio muratore
  • balia nera
  • torcicollo
  • passero mattugio
  • passero domestico

Raccomandazione della nostra redazione

Per completare l’articolo, i redattori hanno selezionato un contenuto adatto da Instagram. È possibile visualizzarlo e nasconderlo con un clic.

Sono d’accordo con il caricamento di contenuti esterni. In questo modo, i dati personali possono essere trasmessi a terzi. Non abbiamo alcuna influenza sull’entità del trattamento dei dati da parte di terzi. (Ulteriori informazioni sono disponibili nella dichiarazione sulla riservatezza)

Cassetta semiaperta

Gli uccelli che non costruiscono i loro nidi in cavità chiuse, ma in fessure, nicchie e mezze cavità, necessitano di una cassetta semiaperta. Questa è chiusa sul retro, mentre sul davanti è sufficiente che sia coperta solo a metà. La funzione di una cavità per covare a nicchia può essere svolta anche da una cassetta per nidificare chiusa con diversi fori d’involo. La cassetta per le specie che covano in mezze cavità e nicchie deve essere fissata in un luogo riparato, affinché gli uccelli che covano siano protetti dalle ghiandaie o dalle gazze.

Nelle cassette semiaperte nidificano:

  • pettirosso
  • scricciolo
  • ballerina bianca
  • codirosso
  • pigliamosche comune

Raccomandazione della nostra redazione

Per completare l’articolo, i redattori hanno selezionato un contenuto adatto da Instagram. È possibile visualizzarlo e nasconderlo con un clic.

Sono d’accordo con il caricamento di contenuti esterni. In questo modo, i dati personali possono essere trasmessi a terzi. Non abbiamo alcuna influenza sull’entità del trattamento dei dati da parte di terzi. (Ulteriori informazioni sono disponibili nella dichiarazione sulla riservatezza)

Cassetta per rampichini

Il rampichino costruisce il suo nido sull’albero all’interno di fessure o dietro parti di corteccia staccate. Anche la sua casetta nido andrebbe fissata, se possibile, ad una latifoglia. Tali cassette vanno posizionate a un’altezza da tre a quattro metri e hanno un’apertura laterale, in modo da essere facilmente accessibili agli uccelli.

Nelle cassette per rampichini nidificano le seguenti specie:

  • rampichino alpestre
  • rampichino comune

Cassetta per passeri

Anche i passeri, ormai, sono diventati sempre più rari nel paesaggio urbano. La maggior parte delle abitazioni sono ora risanate e ben isolate, per cui l’habitat naturale di cova dei passeri sulle facciate delle case e sulle cuspidi è andato perduto. I passeri non amano covare da soli, quindi a questi uccelli si addice maggiormente una grande cassetta per nidificare con diversi fori d’involo.

Raccomandazione della nostra redazione

Per completare l’articolo, i redattori hanno selezionato un contenuto adatto da Instagram. È possibile visualizzarlo e nasconderlo con un clic.

Sono d’accordo con il caricamento di contenuti esterni. In questo modo, i dati personali possono essere trasmessi a terzi. Non abbiamo alcuna influenza sull’entità del trattamento dei dati da parte di terzi. (Ulteriori informazioni sono disponibili nella dichiarazione sulla riservatezza)

Cassetta per rondoni

Anche per i rondoni diventa sempre più difficile posizionare il nido sulle pareti esterne degli edifici. Per dar loro un riparo, dovreste installare da tre a cinque cassette sotto il tetto di casa. Il rondone preferisce nidificare nei luoghi in cui può volare direttamente, quindi si raccomanda di appendere questo tipo di cassette almeno a sei metri di altezza.

Raccomandazione della nostra redazione

Per completare l’articolo, i redattori hanno selezionato un contenuto adatto da Instagram. È possibile visualizzarlo e nasconderlo con un clic.

Sono d’accordo con il caricamento di contenuti esterni. In questo modo, i dati personali possono essere trasmessi a terzi. Non abbiamo alcuna influenza sull’entità del trattamento dei dati da parte di terzi. (Ulteriori informazioni sono disponibili nella dichiarazione sulla riservatezza)

Foro d’involo della cassetta per nidificare

Oltre alla posizione, è soprattutto il diametro del foro d’involo a determinare quale specie può accedere alla cassetta per nidificare.

  • Diametro in mm
  • Specie di uccelli
  • 28
  • • Cinciarella • Cincia mora
  • 32
  • • Cinciallegra • Cincia dal ciuffo
  • 34
  • • Passero mattugio • Passero domestico • Picchio muratore • Balia nera • Codirosso
  • 45
  • • Storno • Picchio rosso • Torcicollo
  • 80
  • • Taccola • Colombella
  • 130
  • • Allocco

Materiale

L’ideale è utilizzare legno non piallato dello spessore di 20 millimetri. I più resistenti sono il legno di quercia, robinia e larice. Anche gli assi di pino o abete rosso costituiscono una buona scelta per la cassetta per nidificare. Qui il procedimento è descritto sulla base dell’esempio di una cassetta per nidificare per la cinciarella. Per costruire una tale cassetta vi occorre il seguente materiale:

  • 2 assi per le pareti laterali
  • 1 asse per la parete posteriore
  • 1 asse per la parte anteriore
  • 1 asse come tetto
  • 1 asse come fondo
  • vecchio pezzo di corteccia per il rivestimento del tetto
  • 18 viti a testa svasata per l’avvitamento degli assi
  • 4 viti corte a testa svasata per il fissaggio della corteccia
  • 2 ganci a vite per il montaggio della casetta per uccelli
  • 2 occhielli a vite per il fissaggio all’albero

Utensili

Per la costruzione, è meglio avere i seguenti materiali a vostra disposizione sul banco da lavoro:

  • gattuccio
  • trapano
  • punte per legno e Forstner
  • cacciavite a batteria e punte
  • raspa per legno e carta vetrata
  • angolo di arresto
  • metro a nastro
  • matita

Qui potete trovare le istruzioni della Stazione ornitologica svizzera di Sempach per costruire la cassetta chiusa più diffusa.

Dimensioni delle cassette per nidificare

La Stazione ornitologica di Sempach raccomanda le seguenti dimensioni per le cassette per nidificare (in centimetri, spessore del legno 2 centimetri):

  • Specie di uccelli
  • Tetto
  • Parete laterale
  • Parte anteriore
  • Fondo
  • Parete posteriore
  • Foro d’involo
  • Cinciarella, cincia bigia, cincia dal ciuffo, cincia mora
  • 20×20
  • 25×17×28
  • 25×13
  • 13×13
  • 28×13
  • 2,6–2,8
  • Cinciallegra, balia nera, passero mattugio, passero domestico, picchio muratore
  • 22×22
  • 25×18×28
  • 25×14
  • 14×14
  • 28×14
  • 3,0–3,2
  • Codirosso
  • 22×22
  • 25×18×28
  • 25×14
  • 14×14
  • 28×14
  • 3,0×4,5 (ovale in verticale)
  • Storno
  • 24×24
  • 30×20×34
  • 30×16
  • 16×16
  • 34×16
  • 4,5–5,0
  • Colombella
  • 27×27
  • 35×22×40
  • 35×18
  • 18×18
  • 40×18
  • 7,0×8,5 (ovale)
  • Taccola
  • 27×27
  • 35 22×40
  • 35×18
  • 18×18
  • 40×18
  • 8,0
  • Allocco
  • 35×35
  • 44×29×50
  • 44×25
  • 25×25
  • 50×25
  • 12

Tagliare i componenti per la cassetta per nidificare

Per prima cosa, iniziate con il taglio. Si consiglia di utilizzare un gattuccio alternativo o una piccola sega circolare manuale. Prima bloccate l’asse su un banco da lavoro, in modo che non scivoli durante l’operazione. A causa della pendenza del tetto, segate i due pezzi laterali all’estremità superiore affinché davanti siano più corti di quattro centimetri rispetto al retro.

Praticare il foro d’involo

Per proteggere gli uccellini dai predatori, posizionate il foro d’involo almeno 17 centimetri sopra il fondo della cassetta. Nel calcolo, andrebbe preferibilmente considerato anche lo spessore del fondo e contrassegnato il bordo inferiore del foro d’involo a 20 centimetri. L’ideale è utilizzare una cosiddetta punta Forstner del diametro di 25 millimetri per praticare un foro d’involo circolare. Con l’aiuto di una raspa per legno, in seguito allargate l’apertura fino a 28 millimetri – a seconda degli ospiti piumati che state aspettando.

Praticare i fori di drenaggio sul fondo

Per evitare che l’umidità si raccolga nella cassetta per nidificare, praticate due fori di drenaggio sfalsati del diametro di sei millimetri sul fondo.

Montare la cassetta per nidificare

Ora tutti i componenti sono finiti ed è possibile comporre la cassetta per nidificare. Il modo più semplice per assemblarla è quello di utilizzare un cacciavite a batteria. Utilizzate due viti a testa svasata per ogni angolo. Applicate una vite su ogni lato solo nell’asse anteriore, all’incirca all’altezza del foro d’involo, altrimenti non sarà possibile aprire il pannello frontale in seguito. In alternativa, si possono usare anche i chiodi. Infine, fissate il tetto della cassetta per nidificare alla parete posteriore e alle pareti laterali – ed ecco fatto! Ora potete appendere la casetta per gli uccelli in un posto adatto nel vostro giardino.

Prossima lettura

Sul nostro sito web utilizziamo cookie e strumenti di analisi per migliorare costantemente l’utilizzo del sito da parte degli utenti, in modo da potervi offrire il miglior servizio possibile e personalizzare la pubblicità per voi sul nostro sito e con i nostri partner di marketing. Utilizzando il nostro sito web, l’utente acconsente all’uso dei cookie. Norme più dettagliate sono disponibili nella nostra dichiarazione  sulla tutela dei dati personali.