Da un ampio balcone con mobili in teak, tavolo in vetro e sedie a sdraio la vista spazia su alberi verdi in primo piano e un lago sullo sfondo.
© Getty Images

Vivere

Arredare il balcone: idee creative per mobili, piante & Co.

Ulrich Safferling

Il balcone è il vero jolly di un appartamento. Perché può essere tutto e non deve essere niente. Questo lo rende un perfetto luogo multifunzionale per chi ne dispone. Qui si può cucinare e allenarsi, mangiare e vivere. Ecco i nostri consigli su cosa potete fare sul balcone.

Che tipo di balcone preferite?

Prima di tutto, chiunque disponga di un balcone si pone una domanda: a cosa dovrebbe servire un balcone? Quanto deve essere accogliente, fino a che punto può essere verde e quanto deve essere pratico? In ogni caso, è chiaro che il balcone è un luogo per trascorre il tempo libero, uno spazio a cielo aperto che non è disponibile nell’appartamento. Se adorate fare le grigliate, vi piace l’aria fresca e volete dare libero sfogo al vostro pollice verde, sul balcone troverete infinite possibilità.

L’arredamento di base e lo stile del balcone variano di conseguenza. L’elemento più importante è sempre il design del pavimento. Sia che si tratti di elementi a incastro in legno e plastica, di prato artificiale, di assi in stile nautico o di piastrelle in terracotta – per ogni tipo di balcone esiste un pavimento adatto. Una posa intelligente con sufficiente ventilazione e pendenza previene il ristagno di acqua.

Una volta definito un progetto, che si tratti di realizzare un giardino sul balcone o di una lounge in stile mediterraneo, è possibile combinare diversi elementi a seconda dei propri gusti. Ma vietato esagerare: chi mischia il calcetto da tavolo, fioriere e girandole ha tutto in una volta, ma non necessariamente un bel balcone.

Una donna è seduta sul suo balcone; in primo piano si vedono molte piante verdi.

Rilassarsi in mezzo alla natura: il balcone qui funge da salotto verde.

Urban gardening

In ogni caso, le piante sono perfette per un balcone; basta poco verde per donare un effetto rinfrescante. Con il termine «urban gardening» si definisce il moderno giardinaggio da balcone, che porta la natura in miniatura fino al soggiorno. Che si tratti di un orto, di un giardino ornamentale o naturale, non esistono praticamente limiti alla fantasia.

La tendenza è realizzare mini-prati naturali con fiori di campo che servono da protezione e aiuto contro gli insetti e, per esempio, offrono cibo per le api tutto l’anno. Un classico esempio è l’aiuola di piante aromatiche per la cucina, in cui crescono in continuazione erbe popolari come basilico, erba cipollina e prezzemolo. A proposito, l’aiuola può essere disposta in verticale: in questo caso è molto utile una vecchia paletta euro, così si possono anche coltivare fiori commestibili.

Se vi piace la frutta fresca, potete coltivare sul balcone frutta come fragole di bosco o mirtilli in fioriere alte. In luoghi riparati e soleggiati crescono anche pomodori e agrumi. I sistemi di irrigazione automatica si occupano di innaffiare tutte le piante da balcone per settimane.

Con varietà di bambù e alberi nani come il ciliegio o l’acero in vaso, si possono aggiungere alcuni arbusti ornamentali che offrono ombra, proteggono da occhi indiscreti e trasformano il balcone in un paradiso. Anche le cassette per nidificazione e le casette per api o insetti forniscono un importante contributo all’ambiente. E chiunque abbia mai assistito con i bambini allo spettacolo degli uccelli che bevono l’acqua dalla fontana, gioirà ogni volta di nuovo.

Su un balcone in città una donna è circondata dalle piante, mentre la veduta dalla balaustra mostra diverse facciate di edifici.

Un angolo di natura in mezzo alla città: con l’urban gardening il balcone diventa un giardino.

Che stile preferite: bistrot o lounge?

Potete godervi il giardino sul balcone da una panchina o a un tavolino da bistrot con sedie abbinate. Anche una vecchia credenza per gli attrezzi e oggetti che avete scoperto al mercato delle pulci, come lavabi e candelieri, si adattano allo stile di un mini-giardino.

L’aspetto è completamente diverso nel caso di una lounge: arredata in stile casual chic diffuso nei bar delle spiagge alla moda. Ma come trasformare il balcone in un hot spot privato?

Un balcone è arredato in stile lounge con divani imbottiti e cuscini. Alcuni grandi vasi grigi ospitano vari tipi di piante.

I mobili in stile lounge trasformano il balcone e la terrazza in un’accogliente zona «chill-out».

Tipici sono i mobili bassi da salotto in plastica intrecciata, pratici e facili da pulire. Se amate uno stile più personale, ricreate un angolo di benessere con palette impilate che potete decorare con tappetini in schiuma e cuscini. Le sedie in rattan o in vimini hanno un aspetto molto mediterraneo, a cui si abbinano bene grandi lanterne da giardino con candele e tavolini da cocktail.

Il pezzo forte può essere un bancone da bar con sgabelli, dai quali si gode la vista di tutto il balcone. Se qui in estate fa molto caldo, una tenda o una vela da sole consentono di ombreggiarlo. Questo aiuta anche tutte le piante, indipendentemente dal fatto che richiedano una maggiore o minore esposizione al sole.

Su un balcone vi sono due sedie e un tavolo, con accanto alcune piante.

Less is more: in questo balcone dal design chiaro, le piante attirano piacevolmente lo sguardo.

In stile mediterraneo: palme e ulivi

Con palme o piccoli ulivi in vasi di terracotta, stoffe dai colori tenui e accessori in legno, si può accentuare lo stile mediterraneo. Se le piante rimangono all’aperto tutto l’anno, sono necessari trogoli per piante resistenti alle intemperie.

Dedicato ai giocherelloni: il balcone per il divertimento

Progettare un balcone puramente ricreativo e divertente è più semplice. Basta un bersaglio per freccette e un calcetto da tavolo, a cui aggiungere forse un paio di potenti faretti per illuminare il gioco. E sul prato artificiale si possono anche disegnare in modo divertente un cerchio centrale e il dischetto del rigore.

Se il balcone ha una parete bianca, con un proiettore si può creare un mini cinema all’aperto. In alternativa, è possibile appendere temporaneamente la televisione a schermo piatto del soggiorno alla parete del balcone. Un comodo divano a prova di intemperie e poltrone sacco come Fat Boy vi invitano a un aperitivo cool. Come tavolini di appoggio si possono utilizzare cassette di legno capovolte, mentre un frigobox elettrico conserva bevande fresche e ghiaccio.

Le lampade da tavolo a batteria o a energia solare non sono solo pratiche, ma anche versatili da utilizzare sul balcone, a seconda di dove occorre più luce. Piante facili da curare come il bambù e le palme creano un’atmosfera armoniosa a tutto tondo.
Invece del cinema state organizzando una serata di calcio in Super League? Non dimenticate poi di decorare le pareti con le bandiere dei club e gli orari delle partite in programma.

Cucinare all’aperto

Perché non allestire una moderna cucina all’aperto sul balcone? Per fare questo serve in primo luogo un barbecue che disponga più della semplice funzione di griglia. La varietà delle offerte è limitata solo dalle dimensioni del balcone. Un lavabo ci sembra superfluo, dato che la cucina è a soli pochi passi dal balcone. Tuttavia, un barbecue professionale a gas o elettrico con piano di lavoro è il requisito minimo per lo chef de cuisine privato. Con gli ospiti che potranno assistere dal vivo alla preparazione dei cibi, il successo del cooking party sul balcone è garantito.

Se volete mettere un vero e proprio pezzo forte sul vostro balcone per buongustai, puntate sul cosiddetto Green Egg. Si tratta di una sorta di gigantesco uovo che può essere utilizzato non solo per la cottura alla griglia, ma anche per fare la pizza. Serve però anche un’ampia dose di prudenza: il barbecue sul balcone è consentito, purché entro limiti ragionevoli. Ciò significa che bisogna evitare di disturbare i vicini, per quanto possibile. Per questo motivo, nell’interesse del buon vicinato, si consiglia un barbecue a gas o elettrico.

Per la grigliata si può ricorrere a una cosiddetta cucina a isola come piano di lavoro, che può essere rustica o addirittura costruita da voi stessi. Nei suoi cassetti si può riporre l’attrezzatura necessaria. Gli ospiti si accomodano intorno a un moderno tavolo in legno su comode sedie a schienale alto, adatte per trascorrere una lunga serata estiva.

Le ghirlande elettriche trasformano la cena gourmet in una festa in giardino. Ma l’esperto di barbecue ha bisogno di un posto speciale per potersi muovere con sicurezza davanti al fuoco. A donare un tocco di verde alla cucina all’aperto sul balcone provvedono le piante di agrumi e gli alberi nani.

Intorno a un grande tavolo di legno sul balcone sono sedute diverse persone che cenano insieme in allegria.

Vi piace avere ospiti a casa vostra? Un tavolo sufficientemente grande costituisce la premessa per una piacevole serata barbecue in compagnia degli amici.

Conclusione: con il vostro balcone potete fare quasi tutto

Laboratorio di cucina, giardino urbano, parco giochi: il vostro balcone può avere molti volti. Vi abbiamo ispirato con i nostri consigli? Allora vi auguriamo una fantastica stagione all’aperto sul vostro balcone. Che si tratti di una proiezione al cinema, di un torneo di calcetto da tavolo o di una serata barbecue, siate giudiziosi e pensate sempre ai vostri vicini. Annunciate il vostro evento con largo anticipo e invitateli ad unirsi a voi in questa occasione.

Prossima lettura

Sul nostro sito web utilizziamo cookie e strumenti di analisi per migliorare costantemente l’utilizzo del sito da parte degli utenti, in modo da potervi offrire il miglior servizio possibile e personalizzare la pubblicità per voi sul nostro sito e con i nostri partner di marketing. Utilizzando il nostro sito web, l’utente acconsente all’uso dei cookie. Norme più dettagliate sono disponibili nella nostra dichiarazione  sulla tutela dei dati personali.