Molti cuscini con motivi colorati decorano un divano da esterno. Al centro vi è un tavolo con un vassoio in metallo.
© Getty Images

Arredare

A casa nel mondo: 8 stili decorativi internazionali

Sira Huwiler-Flamm

Che si tratti della bella Italia, della Scandinavia dal clima rigido o di un pizzico d'Oriente a Marrakech, sono molti gli Svizzeri che amano viaggiare. Ma come portare un'atmosfera vacanziera nelle vostre mura domestiche con complementi d'arredo? Abbiamo preparato per voi una serie di idee.

1. Marocco – esplosione di colori orientali

Toni arancioni e rossi vivaci che ricordano le spezie come lo zafferano, il curry e il chili caratterizzano i vicoli di Marrakech, così come le porte nelle sfumature intense del verde e del blu. L’arredamento orientale significa in primo luogo un'esplosione di colori. Cuscini, coperte, tende, arazzi annodati a mano – tutto è permesso e può essere combinato.

Anche nella scelta dei materiali non siate riluttanti. Che si tratti di broccato fantasia, cotone ricamato in modo elaborato, seta fluida od organza – in Oriente, tutto tende all'eccesso. Tavoli, sedie, cassettiere e paraventi sono spesso realizzati in legno di noce o cedro delle montagne dell'Atlante. Mobili, porte e cassapanche affascinano con ornamenti intagliati a mano e accessori in ottone decorati.

Mosaici di vetro, piastrelle e ceramiche nei motivi più colorati ed elaborati del Marocco attirano l’attenzione. Anche i metalli preziosi caratterizzano gli elementi decorativi in stile marocchino: tavolini con piatti d'argento decorati, teiere e vassoi in ottone o rame e lampade tradizionali marocchine. Migliaia di minuscoli fori vengono praticati a mano nell'ottone, creando un sottile gioco di ombre e una magia orientale sulla parete.

2. USA – stile country con fascino da boscaiolo

L'America è un continente enorme – soltanto gli Stati Uniti sono 230 volte più grandi della Svizzera e hanno una popolazione superiore di circa 38 volte. Non c'è da stupirsi, quindi, se coesistono innumerevoli stili d'arredo diversi. Tutti hanno una cosa in comune: i mobili sono meraviglie in formato XXL. “L'American way of life” è spesso caratterizzato da una zona pranzo-soggiorno aperta con un'isola cucina o un elemento bar, che lascia ampio spazio per personalizzare la zona giorno.

Ad alcuni piace eccedere in pomposità con un camino centrale accompagnato da dipinti, lampadari e tende imponenti. Tratto distintivo dell'accogliente country style sono i numerosi pezzi individuali fai da te disposti con amore: trapunte patchwork, cuscini ricamati con motivi floreali o con drappeggi a strisce o a quadri in stile boscaiolo rendono la casa accogliente, così come l'insegna retrò in latta e le scatole portaoggetti, ereditate insieme a un libro di cucina dalla nonna.

Pelli di agnello e mucca usate come tappeti o rivestimenti di poltrone rendono perfetta l'accogliente atmosfera in stile country. I mobili sono spesso realizzati in specie di legno duro scuro e robusto o in legno più chiaro autoctono come l'acero, il pino o il noce. Oggetti d’arredamento, che spesso molti considerano tipicamente americani, sono il classico divano Chesterfield in pelle e la sedia a dondolo su cui è riposta una coperta morbida o una pelle d'agnello. Un dondolo scricchiolante è un must in giardino.

Al centro vi è un camino, intorno due poltrone in pelle. Su una di esse è appoggiata una trapunta patchwork.

Stile country americano con tanto legno, poltrone in pelle e una trapunta patchwork fatta a mano.

3. Svizzera – chalet-chic in stile alpino

Il tipico stile d'arredo svizzero probabilmente non esiste. Tuttavia, la vista di un rustico rifugio alpino risveglierà sicuramente la sensazione di casa. Anche il negozio d’arredamento IKEA lo ha riconosciuto e quindi, esclusivamente in Svizzera, propone una collezione per chalet. La tendenza che sta dietro a tutto questo si chiama chic alpino.

Mobili rustici in legno con venature e materiali morbidi e naturali come lana, lino, feltro e pellicce naturali creano l'ambiente giusto. Un angolo relax con molti cuscini o sedute singole come le poltrone a orecchioni garantiscono il massimo comfort. Un grande tavolo da pranzo è il punto centrale del soggiorno. Insalatiere e posate in vero legno o lastre di pietra naturale in steatite e ardesia come sottobicchieri sono d’utilizzo quotidiano in montagna.

Palchi di cervo, veri, sono il classico per eccellenza della decorazione alpina. Se amate una decorazione più moderna, potete usare cuscini, tende e coperte con stampe di animali selvatici. Un camino aperto o un'illuminazione indiretta con candele inondano le stanze di luce calda. Un mucchio di legna da ardere nell'angolo non è solo pratico, ma anche un autentico richiamo visivo che diffonde un'atmosfera da chalet. E naturalmente non può mancare un mazzo di fiori selvatici appena raccolti. Anche bouquet di fiori secchi o ghirlande per porte con elicrisi secchi sono una alternativa di decorazione diffusa durante tutto l'anno.

Una cucina in stile chic alpino: un bancone da cucina in legno si trova di fronte a una parete di legno, accanto vi è una scala sempre in legno.

Lo chic alpino moderno affascina con il legno antico, utilizzato sia per i mobili sia per le pareti.

4. Italia – accenti mediterranei

La “bella Italia” è una delle destinazioni di viaggio più popolari per gli Svizzeri. Anche in Ticino, le pareti delle case sono caratterizzate da una patina in tonalità pastello e i giardini fiancheggiati da palme e limoni.

La terracotta è il colore del Paese mediterraneo. Che siano vasi dei fiori, recipienti, facciate o piastrelle delle terrazze – tutto brilla all'ombra della “terra cotta”. Il fascino degli elementi decorativi in ceramica, spesso non smaltata, ricorda gli edifici storici che hanno fatto scuola in termini estetici in Toscana, a Roma e a Milano.

I mobili italiani sono spesso realizzati in legno di ulivo, pino o noce e resistono per generazioni. Ancora più robusti, ma altrettanto popolari, sono i mobili come i tavoli o le sedie per interni ed esterni in marmo. Il motivo: la roccia è estratta nell'area del Mediterraneo e sfida anche i raggi del sole più forti. Meno ingombranti ma altrettanto diffuse sono le poltrone intrecciate, i letti e i tavoli in rattan o fibra di giacinto e i mobili in ferro battuto.

Ma, oltre a tutti i materiali naturali, anche la vistosità è un tipico tratto italiano – in particolare quando si parla di decorazione: mosaici con motivi floreali e oggetti d'arte in marmo con addobbi elaborati appartengono a un salotto italiano tanto quanto opulente plafoniere.

Un tavolo rotondo di marmo è di fronte a una sedia in vimini, sulla quale sono adagiati cuscini colorati.

Il marmo è la roccia del Mar Mediterraneo. In combinazione con semplici poltrone, la terrazza risveglia così ricordi d'Italia.

5. New York – industrial look

Certo, non tutti possono definire casa propria un loft con soffitti alti metri e tubi a vista. Tuttavia, con qualche accorgimento, l'industrial look nato a New York può essere portato anche in una casa svizzera.

Imperfetto, grezzo, spesso arrugginito ed estremamente stabile – lo stile industriale si può descrivere in questo modo. I mobili grezzi in legno e metallo, che presentano volutamente graffi e scalfitture, sono diffusi quanto le lampade in acciaio nude, le lampadine bianche, le pareti con mattoni a vista e i tessuti grezzi con evidenti segni di usura e rivetti.

L'attuale tendenza all'upcycling crea numerose idee “fai da te” che si adattano perfettamente allo stile industriale: mobili in pallet fatti in casa, elementi decorativi come vasi di fiori e portacandele in cemento o vecchie cassette di frutta che vengono trasformate in scaffali o tavolini.

Una stanza con pareti non intonacate. Lo scaffale a destra, la poltrona e il divano presentano elementi in metallo.

Anche le singole stanze possono essere arredate in stile industriale: qui pareti non intonacate e tanto metallo creano un'atmosfera da loft.

6. Scandinavia – la convivialità Hygge

Che si tratti di stile Hygge, Lagom o casa di campagna scandinava – difficilmente vi è una regione di cui si è parlato di più negli ultimi anni rispetto alla tematica “dell'arredamento accogliente”. Un motivo: secondo il “World Happiness Index”, gli abitanti dei Paesi scandinavi sono ogni anno tra le persone più felici e spensierate del mondo.

Cosa possiamo imparare dalle filosofie di vita Hygge (Danimarca e Norvegia) e Lagom (Svezia) per una casa accogliente: la convivialità, la comodità e la tranquillità sono gli aspetti più importanti. Probabilmente perché gli inverni nel nord Europa sono lunghi e bui, la casa è il luogo costante dell'azione – e una vera e propria oasi di benessere.

Mobili semplici e chiari e pareti rivestite di pannelli bianchi creano un'atmosfera accogliente anche nelle tetre giornate invernali. I legni autoctoni come l'abete rosso, la betulla e il pino sono caratteristici dello stile. Il grande tavolo da pranzo è situato in posizione centrale e invita a trascorrere serate in compagnia con amici, familiari e vicini.

Molti cuscini, candele, lanterne di vetro e portalumi di porcellana, distribuiti in tutta la stanza, conferiscono una sensazione di tranquillità. Oltre agli accessori in materiali naturali come lana, pelle di pecora, cotone, feltro e lino, vengono utilizzati colori naturali come sabbia, rosa e blu. Gli Scandinavi pongono accenti con fantasie stravaganti di grande formato su cuscini, coperte e tende.

Vista su due stanze con pareti bianche, qui i toni naturali della terra offrono un'atmosfera accogliente.

Luminoso, ordinato e tuttavia accogliente: un salotto dall'atmosfera scandinava.

7. Giappone – minimalismo dall'Estremo Oriente

Wabi-sabi è il nome dello stile d'arredo giapponese. “Wabi” significa abbandonato e “sabi” antico. Ciò che dà l'impressione di essere triste, ben riflette il buddismo zen fedele all'essenziale, che riconosce la bellezza nelle cose antiche e tradizionali.

Lo stile giapponese è minimalista. Nel wabi-sabi, le persone riflettono sulle cose divenute care o ereditate. Il kitsch è permesso se ha un senso. In caso contrario: colori meno sgargianti e niente cianfrusaglie inutili.

Materiali naturali di alta qualità come bambù, vimini, lana e legno recuperato in acqua caratterizzano questo stile purista, così come i cuscini e le coperte nei toni naturali della terra e della sabbia. Sì, alcuni elementi del wabi-sabi ricordano addirittura lo stile d'arredo scandinavo. E ora esiste anche una parola per questo mix giapponese-scandinavo: japandi.

Con pochi colori e forme naturali, questo soggiorno in stile wabi-sabi produce un effetto purista.

In questo soggiorno in stile wabi-sabi si avverte un'atmosfera purista. Non devono comunque mancare oggetti divenuti cari che attirano l'attenzione, come un'opera d'arte o cestini fatti a mano.

8. Inghilterra – stile coloniale sovraccarico

Discontinuità di stile voluta e sovraccarico assoluto – è ciò che rappresenta il classico stile d'arredo inglese. Poltrone antiche, divani Chesterfield e scrittoi con graffi non restaurati dell'epoca coloniale sono spesso abbinati a mobili moderni.

Che si tratti di carta da parati, tappeti, tende o coperte – il mix di motivi è diffuso in Inghilterra. I quadri e gli stravaganti motivi floreali sono mescolati in modo colorato, le lampade a soffitto sono sostituite da diverse lampade da terra. Un mobile bar, spesso a forma di mappamondo, è un complemento quasi obbligatorio.

Un dettaglio curioso, che dovrebbe mantenere l'ordine in tutto il disordine colorato: nei salotti inglesi troviamo spesso un punto centrale, per esempio un camino, davanti al quale sono simmetricamente disposti due poltrone, due vasi e un tavolino.

Un letto è circondato da due lampade da terra, sullo sfondo si vedono due poltrone in pelle davanti a un camino; alla parete soprastante sono appesi diversi trofei.

Lo stile coloniale sovraccarico gioca con discontinuità di stile – e con modelli che, di fatto, non si abbinano bene. Lampade da terra, pesanti poltrone in pelle e scrittoi in legno sono elementi di stile importanti.

Conclusione: un viaggio intorno al mondo è il sogno di una vita che molte persone, ammesso che riescano, realizzano una sola volta. Con il giusto stile d'arredo, però, il mondo si trasferisce in modo permanente nelle vostre mura domestiche.

Prossima lettura

Sul nostro sito web utilizziamo cookie e strumenti di analisi per migliorare costantemente l’utilizzo del sito da parte degli utenti, in modo da potervi offrire il miglior servizio possibile e personalizzare la pubblicità per voi sul nostro sito e con i nostri partner di marketing. Utilizzando il nostro sito web, l’utente acconsente all’uso dei cookie. Norme più dettagliate sono disponibili nella nostra dichiarazione  sulla tutela dei dati personali.